Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Contratti - Diffida ad adempiere e risoluzione del contratto





Caro avvocato, Il 20 di questo mese sto per intraprendere un trasloco dalle Marche in Lombardia.   Mesi fa ho cercato una ditta   di       trasloco e ho accetato, via e mail un preventivo di 3,200 euro piu   iva. Io       non ho firmato nessun contratto perchè non mi è stato proposto,  e non hanno voluto una capara nonostante io ho offerta di pagare una. Mi hanno   ,       però,  portato del materiali di imballagio e delle scatole (senza  nome della ditta).  Preoccupato che non avevo nessuna sicurezza che loro che avrebbero mantenuto la parola, recentamente ho fatto fare un altro preventivo, on line, e ho ricevuto una proposta per 2,100 euro piu iva. Posso legalmente disdire l'accordo pagando il materiale fornitami?   Includo       sotto la mail mia e mail di accetazione. Distinti saluti



RISPOSTA



Puoi risolvere l'accordo, ai sensi dell'articolo 1454 del codice civile:

Art. 1454. Diffida ad adempiere.
Alla parte inadempiente l'altra può intimare per iscritto di adempiere in un congruo termine , con dichiarazione che, decorso inutilmente detto termine, il contratto s'intenderà senz'altro risoluto.
Il termine non può essere inferiore a quindici giorni, salvo diversa pattuizione delle parti o salvo che, per la natura del contratto o secondo gli usi, risulti congruo un termine minore.
Decorso il termine senza che il contratto sia stato adempiuto, questo è risoluto di diritto.


Sebbene tu non abbia versato una caparra, né abbia posto la tua firma su di un documento, il contratto si è concluso, con la tua accettazione del preventivo e con l'invio del materiale da parte della prima ditta di trasporto.

Benché il contratto sia stato concluso, la ditta di traslochi si è resa inadempiente nei tuoi confronti; il contratto quindi, può essere risolto e le relative obbligazioni saranno definitivamente sciolte.

Devi inviare alla ditta di traslochi, una diffida ad adempiere, per iscritto; se non adempiranno all'obbligazione, entro 15 giorni dal ricevimento della diffida, il contratto si risolverà e potrai sentirti libero di rivolgerti ad un'altra ditta di traslochi (non sei obbligato a pagare il materiale, in caso di risoluzione del contratto; la prima ditta se intende riprendersi il materiale, verrà a riprenderselo, altrimenti non è un tuo problema !!!


Spett. ditta XXXX

in riferimento al Vs preventivo del xx/xx/xxxx, relativo al trasloco da ….. a ….., accettato dal sottoscritto con mail del xx/xx/xxxx, la presente per significarVi quanto segue:

ai sensi dell'articolo 1454 del codice civile, si notifica alla Sv, diffida ad adempiere entro 15 giorni dal ricevimento della presente, con l'espresso avvertimento che, in mancanza di Vs adempimento entro il termine indicato, il contratto s'intenderà risolto e sarò libero di rivolgermi ad un altra ditta di traslochi.

Preciso che in caso di risoluzione di contratto, sarà Vs onere, recuperare il materiale che mi è stato inviato in data xx/xx/xxxx (fare breve e sintetico elenco del materiale inviato), non avendo alcun interesse ad acquistare i suddetti beni.

Distinti saluti.

DATA LUOGO FIRMA


Trascorsi i 15 giorni previsti dalla diffida ad adempiere, sarai libero di rivolgerti ad un'altra ditta di traslochi.
Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale