Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Diritto civile - Ripartizione spese della manutenzione balconi





Vorrei sapere come vanno ripartite le spese tra condomini per la ristrutturazione dei balconi aggettanti. Dove la parte frontale e quella inferiore sono fatti esclusivamente di cemento. Distinti Saluti



RISPOSTA



Dal contenuto della tua mail, mi sembra di capire che tu abbia già letto la sentenza della Corte di Cassazione n. 14576 del 30 luglio 2004 , in materia di spese di manutenzione dei balconi aggettanti.

La Cassazione, con la suddetta sentenza, ha affermato che "i balconi aggettanti costituiscono un prolungamento della corrispondente unità immobiliare e, quindi, appartengono in via esclusiva al proprietario di questa".

I balconi appartengono come pertinenze a ciascun appartamento ai quali accedono insieme alla colonna d’aria sovrastante. Essi, infatti, non sono compresi nell’elenco delle cose comuni contenuto nell’articolo 1117 del codice civile.

La Cassazione ha precisato che "soltanto i rivestimenti ed elementi decorativi della parte frontale e di quella inferiore, quando si inseriscono nel prospetto dell’edificio e contribuiscono a renderlo esteticamente gradevole, si debbono considerare beni comuni a tutti".

I rivestimenti sono le mattonelle della pavimentazione del balcone,le soglie di marmo ovvero, nel caso in cui il balcone non sia delimitato da una ringhiera in acciaio, ma da un muretto ( proprio come un terrazzino), le mattonelle che ricoprono il suddetto muretto.

Gli elementi decorativi sono i fregi posto sotto l'intradosso del balcone, i capitelli o le mezze colonne, poste sulla ringhiera del balcone.

Sul tuo balcone non sono presenti elementi decorativi.

I rivestimenti del balcone, nel tuo caso, non contribuiscono a rendere esteticamente gradevole il prospetto dell'edificio, quindi le relative spese devono essere sopportare interamente dal proprietario dell'appartamento.

Non si tratta infatti di balconi di particolare pregio architettonico.

I costi per l'intonaco degli intradossi dei balconi sono da considerare spese comuni, in caso di balconi aggettanti, mentre sono a carico del proprietario del piano inferiore, in caso di balcone incassato.

Nel tuo caso quindi, le spese per l'intonaco dell'intradosso del balcone, saranno suddivise a metà, tra il propietario del balcone stesso ed il proprietario dell'appartamento ubicato al piano inferiore che usufruisce della copertura dell'intradosso del balcone, oggetto della manutenzione.

Tutte le altre spese, nella tua fattispecie, saranno sopportate dal proprietario dell'appartamento di cui il balcone costituisce un prolungamento.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale