Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Modello dichiarazione di rispondenza caldaia,vendita appartamento





Buongiorno, cinquant'anni fa, ho acquistato un appartamento con caldaia interna.
Ho subito contattato una ditta di manutenzione facendo un contratto di manutenzione e bollini blu alle scadenze previste dalla legge e tuttora continuo. Dato che mi é stato detto che avrei dovuto avere la certificazione dell'impianto dopo qualche mese dall'acquisto chiamai il vecchio proprietario di casa e lui mi disse che oramai era passato troppo tempo e non aveva la più pallida idea di dove poteva averlo messo (se lo aveva....) e che non ricordava neanche più quale ditta lo aveva fatto. Io comunque sono sempre andata avanti facendo controllare e revisionare la caldaia e due anni fa é stata anche cambiata e continuo con i regolari controlli.Ora mi viene un dubbio..
ma io questa certificazione dell'impianto debbo averla o no? Mi hanno detto che dipende dall'anno in cui l'impianto é stato fatto, ma essendo che addirittura il vecchio proprietario sembra oltre che non avere il libretto impianto neanche ricordarsi in che anno lo ha fatto fare ne' da chi, non posso neanche capire il da farsi. Inoltre io questo appartamento ora lo vorrei vendere. Sono in regola vendendo l'appartamento di cui non ho certificazione dell'impianto, ma comunque ho un libretto che dimostra la regolare manutenzione?Chiaramente per far fare una stima dell'impianto dovrei far buttare giù i muri cosa che vorrei evitare....Potreste rispondere al mio quesito ed eventualmente se c'é qualcosa da fare darmi un consiglio sul da farsi e dirmi cosa bisogna fare ed avere per vendere in appartamento senza avere problemi ed essere in regola?



RISPOSTA



Dall'esame della tua mail, comprendo che la caldaia e l'appartamento sono antecedenti al decreto legislativo 192 del 2005.

Dubito che il proprietario abbia mai posseduto una dichiarazione di conformità dell'impianto …
Quando la caldaia è stata installata, molto probabilmente, la legge non prevedeva nemmeno una qualsiasi certificazione …

Quando deciderai di vendere l'immobile (che sia chiaro, è perfettamente in regola per quanto riguarda la caldaia !!!), chiederai all'idraulico con cui hai stipulato il contratto di manutenzione, di rilasciarti la dichiarazione allegata alla presente mail. Prima di rilasciarti tale dichiarazione di rispondenza, la ditta di manutenzione farà un'analisi dei fumi della caldaia. L’analisi dei fumi si effettua attraverso il prelievo del materiale di combustione e con la sua misurazione. La ditta di manutenzione, infatti, dovrà semplicemente compilare questa "assunzione di responsabilità" ed eseguire, e quindi allegare, la prova di tenuta dell'impianto.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

In allegato, la dichiarazione di rispondenza che la ditta di manutenzione ti rilascerà, dopo averla compilata e firmata, al momento della vendita dall'immobile.

Cordiali saluti.

Dichiarazione di rispondenza
(Ai sensi dell'art. 7 comma 6 del D.M. 22 gennaio 2008 n° 37)

Il sottoscritto ______________________________ legale rappresentante dell'impresa _______________________

con sede legale nel Comune di ________________________

in via ________________________________, n°_____, Tel ____________, Fax ___________,

P. IVA _______________________ e Codice Fiscale ________________________ □ iscritta al R. I. e al R.E.A. (R.D. 20.09.1934, n. 2011 – Art. 8 L. 29/12/1993 n° 580 – D.P.R. 07/12/1995 n. 581) della Camera di Commercio di ________________ n° ______________; □ iscritta all'albo provinciale delle imprese artigiane (legge 08/08/1995, n° 443) di __________________ n° _________________;

in relazione all'impianto gas realizzato in data ___ / ___ / _______ al servizio di apparecchi di: □ cottura n.____ tipo__________________

□ produzione acqua calda per uso sanitario n.____ tipo__________________

□ riscaldamento n.____ tipo__________________

□ altro: _______________________ n.____ tipo__________________

Descrizione sintetica degli apparecchi presenti, tipo e numero:
_____________________________________________________
Nome e Cognome dell'utente
_____________________________________________________
Impianto installato nei locali siti nel Comune di
_____________________________________________________
Indirizzo
____________________________________________________
di proprietà di
____________________________________________________
in edificio adibito ad uso  industriale  civile  commercio  altri usi ____________________
consapevole della responsabilità penale, in caso di falsità in atti e dichiarazione mendace, ai sensi degli art. 48 e 76 del D.P.R. 18/12/200 n° 445;

DICHIARA

sotto la propria responsabilità di aver accertato che l'impianto sopracitato è a norma con le normative

vigenti al momento dell'installazione in base al D.M. 37/2008, e a seguito di un sopralluogo effettuato in
data ____ / ____ / _________.
Alla presente allego la seguente documentazione:
□ prova di tenuta impianto;
□ documentazione fotografica delle parti ispezionate;
□ schema sintetico dell'impianto;
□ altro
____________________________
Il dichiarante (timbro e firma)
Luogo e Data ___________________________ Ai sensi e per gli effetti di cui alla legge 675/1996, i suddetti dati saranno utilizzati ai soli fini degli adempimenti di legge.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale