Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Divieto di patti successori





Dovrei dare a mia figlia una somma di denaro per acquisto di una casa. Rinunciando all' eredità, dichiarando di non avere altro a pretendere nel presente e nel futuro.
Q UE S I T O. Una semplice scrittura privata è sufficiente? Come deve essere impostata? Vi ringrazio anticipatamente.



RISPOSTA



Il suo intento non è realizzabile né con scrittura privata né con atto pubblico, in ragione del divieto dei patti successori di cui all'articolo 458 del codice civile.
E' nullo ogni atto col quale taluno rinunzia ai diritti che gli possono spettare su una successione non ancora aperta

Art. 458 del codice civile. Divieto di patti successori.

Fatto salvo quanto disposto dagli articoli 768-bis e seguenti (impresa di famiglia), è nulla ogni convenzione con cui taluno dispone della propria successione. È del pari nullo ogni atto col quale taluno dispone dei diritti che gli possono spettare su una successione non ancora aperta, o rinunzia ai medesimi.

Con tale norma il legislatore ha inteso salvaguardare la libertà del de cuius nel disporre dei propri beni per il periodo in cui avrà cessato di vivere.

La scrittura privata sarebbe nulla, quindi giuridicamente inesistente.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale