Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Contratto con casa editrice pubblicazione libro





Buongiorno, siamo una casa editrice che sta prendendo accordi con un autore per la pubblicazione del suo manoscritto.

L'autore ha in precedenza pubblicato un altro libro con un altro editore. Quel libro è stato pubblicato a xxxxxxxx, e il relativo contratto di pubblicazione è stato sottoscritto a yyyyyyyy. Tale contratto presenta la seguente clausola:

- L'autore si impegna a non far pubblicare, dalla data di inizio del presente accordo fino a 6 mesi successivi alla pubblicazione dell'opera, personalmente o in collaborazione con altri, opere che possano porsi in diretta concorrenza con quella ceduta.

Come detto l'autore vorrebbe ora sottoscrivere un contratto di pubblicazione con noi per una nuova opera, di genere e contenuti differenti dalla precedente.

La domanda è: può firmare liberamente con noi?



RISPOSTA



Una domanda preliminare a cui rispondere: chi può affermare con certezza, se il contratto di pubblicazione che intendete firmare con l'autore Tizio, potrebbe porsi in diretta concorrenza con l'opera ceduta in precedenza all'editore alfa ?

Soltanto l'autore Tizio !

… ed il giudice del tribunale civile, in caso di contenzioso con la casa editrice alfa !

Vorrei darvi pertanto un consiglio molto pratico e concreto: fate firmare all'autore Tizio, una liberatoria a vostro favore.

Tizio dichiarerà sotto la sua responsabilità civile e penale che “la sottoscrizione del presente contratto editoriale, relativo alla pubblicazione dell'opera XXXXXXX, non viola precedenti contratti/accordi di editoria sottoscritti dal medesimo autore, né si configura come attività concorrenziale illecita nei confronti di altre case editrici. In caso di richiesta di risarcimento danni, per concorrenza illecita, da parte di altre case editrici, Tizio si dichiara unico soggetto responsabile dell'eventuale condanna al risarcimento danni, sollevando da ogni responsabilità la controparte contrattuale (casa editrice beta)”.

In base al modo in cui mi è stata posta la tua domanda, non potrei fare altro che rispondere “Sì, nessun problema alla sottoscrizione del contratto”; detto ciò, deve essere l'autore a sollevarti ex ante da ogni problema di carattere legale che potrebbe sorgere in futuro e che non posso escludere al 100%.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.