Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Contratto di collaborazione direttore sanitario clinica dentistica avente forma giuridica SRL





SRL CLINICA DENTISTICA UNO DEI DUE SOCI E' ODONTOIATRA PERTANTO SVOLGE L'ATTIVITA' NELLA STRUTTURA E FATTURA ALLA SOCIETA'.
FA PARTE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE PERTANTO PERCEPISCE COMPENSO CON ISCRIZIONE ALLA GESTIONE SEPARATA INPS.
E' INOLTRE DIRETTORE SANITARIO DELLA CLINICA
-SI CHIEDE SOTTO QUALE FORMA PUO' PERCEPIRE UN COMPENSO IL DIRETTORE SANITARIO



RISPOSTA



Un “normalissimo” contratto di collaborazione; se è vero che il legislatore ha recentemente abrogato i contratti di collaborazione co.co.co. e co.co.pro., è anche vero che risulta possibile stipulare contratti di collaborazione di natura parasubordinata, con i soggetti che risultano iscritti in apposito albo professionale. Può ricoprire la carica di direttore sanitario della clinica dentistica, solo chi è iscritto ad un Albo presso l’Ordine Professionale di appartenenza.
Nel caso delle Srl odontoiatriche è necessario che il professionista, indipendentemente dal titolo di laurea conseguito (Medicina e Chirurgia o Odontoiatria) sia iscritto all’Albo degli Odontoiatri.
Il contratto di collaborazione è confacente inoltre con la natura dell'obbligazione del direttore sanitario: quest'ultimo ha un obbligo di risultato e non di mezzi. Egli non viene giudicato sulla base del tempo che realmente impiega nella esecuzione delle proprie funzioni, quanto piuttosto sul cosiddetto incident reporting ovvero sulla occorrenza o meno di episodi negativi.



-PUO' PERCEPIRE COMPENSO CON DELIBERA ASSEMBLEARE COME PER IL COMPENSO DI AMMINISTRATORE O E' NECESSARIO STIPULARE UN CONTRATTO DI COLLABORAZIONE ?



RISPOSTA



Occorre stipulare un contratto di collaborazione, stante l'obbligo di risultato che caratterizza il ruolo del direttore sanitario.
Non è sufficiente una delibera assembleare per far sorgere, giuridicamente parlando, l'obbligazione di risultato tipica del ruolo del direttore sanitario.



-INOLTRE IL COMPENSO PER DIRETTORE SANITARIO PREVEDE L'ISCRIZIONE ALLA GESTIONE SEPARATA O SONO REDDITI CHE POSSONO ESSERE CONSIDERATI CONNESSI CON LA COMPETENZA PROFESSIONALE MEDICA ODONTOIATRICA COME PREVEDE L'ENPAM CHE DICE " VANNO DICHIARATI I REDDITI CHE DERIVANO DALLO SVOLGIMENTO IN QUALUNQUE FORMA DELL'ATTIVITA' MEDICA ODONTOIATRICA , ED ANCHE I REDDITI CHE DERIVANO DA COLLABORAZIONI I SE SONO CONNESSI CON LA COMPETENZA PROFESSIONALE MEDICA ODONTOIATRICA " CORDIALI SALUTI



RISPOSTA



Sono redditi certamente connessi con la competenza medico professionale.
Considera che è possibile stipulare un contratto di collaborazione, esclusivamente in ragione dell'iscrizione all'albo professionale, quindi proprio in considerazione di quella specifica competenza medico professionale. Di conseguenza, sono redditi certamente connessi con la competenza medico professionale, come precisato dall'ENPAM.

A disposizione per chiarimenti. Cordiali saluti.

Fonti: