Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Scrittura privata impegno di assunzione, validità giuridica





Gentilissimi, la presente per sottoporre un quesito che mi sta tormentando. Sono attualmente impiegato in una società di consulenza aziendale e, nel corso degli ultimi giorni, ho ricevuto una proposta di lavoro da un'altra società. Questa società mi ha sottoposto una lettera di impegno che ho già inviato che contiene i seguenti riferimenti: Oggetto: lettera d'impegno Con la presente abbiamo il piacere di confermarle l'impegno di XXX SpA ad assumerla con contratto a tempo indeterminato alle seguenti condizioni: Decorrenza assunzione: entro 7 maggio 2019 Mansione e unità di inserimento; Inquadramento contrattuale; Tipo di contratto; Sede di lavoro; Periodo di prova; Retribuzione: il rapporto di lavoro è disciplinato, oltre che dalla normativa generale, dal ccnl xxxx e dagli accordi nazionali vigenti. La preghiamo di volerci restituire copia firmata della presente da lei sottoscritta per ricevuta ed accettazione. Ora ho ricevuto una controproposta...quanto sono vincolato? Aiuto

RISPOSTA



Non sei vincolato!
Non hai firmato nessun contratto individuale di lavoro e quand'anche avessi firmato un contratto a tempo indeterminato, potresti recedere unilateralmente, stante la decorrenza iniziale del periodo di prova.

Ti ricordo infatti cosa prevede il terzo comma dell'articolo 2096 del codice civile:
“Durante il periodo di prova ciascuna delle parti può recedere dal contratto, senza obbligo di preavviso o d'indennità. Se però la prova è stabilita per un tempo minimo necessario, la facoltà di recesso non può esercitarsi prima della scadenza del termine”.

L'assunzione diviene definitiva soltanto successivamente al superamento del periodo di prova … ma tu non hai firmato nemmeno un contratto individuale di lavoro. Ecco cosa prevede il comma quarto dell'articolo 2096 del codice civile: “compiuto il periodo di prova, l'assunzione diviene definitiva e il servizio prestato si computa nell'anzianità del prestatore di lavoro”.

A cosa serve allora questa scrittura privata di impegno?
A far valere una responsabilità precontrattuale, con eventuale richiesta di risarcimento danni, nel caso in cui una delle due parti venga meno agli impegni. La responsabilità precontrattuale è disciplinata dall'articolo 1337 del codice civile: “le parti, nello svolgimento delle trattative e nella formazione del contratto, devono comportarsi secondo buona fede”

La violazione del dovere di buone fede genera responsabilità precontrattuale. Le condotte che possono integrarla sono ad esempio quella di abbandonare le trattative senza giusta causa, quando queste siano giunte ad un punto tale da far confidare la controparte sulla conclusione del contratto ovvero indurre la controparte a stipulare un contratto con inganno.

E' evidente che nel caso in cui dovesse venire meno il datore di lavoro all'impegno sottoscritto, il lavoratore potrebbe chiedere un risarcimento danni megagalattico, visto che ha dovuto rassegnare le dimissioni dalla precedente azienda.

Nel caso in cui dovesse venire meno il dipendente all'impegno assunto con scrittura privata, oggi 12 marzo … quale danno patrimoniale cagionerebbe al datore di lavoro visto e considerato che quest'ultimo avrebbe un mese e mezzo di tempo per trovare un sostituto? Zero euro di danno patrimoniale al promesso datore di lavoro!!!

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: