Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Fisco e tributi - Pubblicazione degli elenchi dei contribuenti e dichiarazione dei redditi.





Buonasera

il mio problema riquarda un credito che non so come fare per riuscire ad incassarlo ormai sono passati 5 anni mi spiego:
sono in possesso di un documento dove il personaggio che mi deve i soldi firmo' che mi avrebbe dato i miei soldi appena avrebbe venduto un negozio di sua proprieta'.il negozio' lo vendette 5 anni fa ma i soldi a me non ha voluto piu' darmeli.mi sono rivolto ad un legale ma ebbi solo altre spese senza risolvere nulla, l'avvocato mi consiglio' che se questa persona non aveva niente alla luce del sole sarebbero state solo spese andare per tribunale l'avv.scrisse delle raccomandate alla suo domicilio,la residenza l'aveva da sua madre mentre lui vive in un altro comune e quindi la posta ritornava indietro perche' la madre non la ritirava. ora le chiedo gentilmente come devo fare per avere i miei soldi? possibile che devo rinunciare? mi faccia sapere lei se c'è qualche possibilita'. come faccio a sapere se questo signore ha un reddito posso informarmi se fa la dichiarazione dei redditi e cosa percepisce? se lavora se ha una bustapaga se è un libero professionista o come fare per risalire realmente dove abita,se versa contributi. mi dica lei cortesemente come devo muovermi grazie mille



RISPOSTA



Ai sensi dell’articolo 69, sesto comma, del D.P.R. del 29 settembre 1973, n. 600, “Disposizioni comuni in materia di accertamento delle imposte sui redditi”, le ultime dichiarazioni dei redditi presentate, sono depositate, per la durata di un anno, presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate e presso il comune del domicilio fiscale del contribuente, affinché possano essere visionate, a richiesta, da chiunque abbia un interesse giuridico, concreto, attuale all’accesso.

Articolo 69 D.P.R. n. 600 del 1973. Pubblicazione degli elenchi dei contribuenti.

1. Il Ministro delle finanze dispone annualmente la pubblicazione degli elenchi dei contribuenti il cui reddito imponibile è stato accertato dagli uffici delle imposte dirette e di quelli sottoposti a controlli globali a sorteggio a norma delle vigenti disposizioni nell'ambito dell'attività di programmazione svolta dagli uffici nell'anno precedente.

2. Negli elenchi deve essere specificato se gli accertamenti sono definitivi o in contestazione e devono essere indicati, in caso di rettifica, anche gli imponibili dichiarati dai contribuenti.

3. Negli elenchi sono compresi tutti i contribuenti che non hanno presentato la dichiarazione dei redditi, nonché i contribuenti nei cui confronti sia stato accertato un maggior reddito imponibile superiore a 10 milioni di lire e al 20 per cento del reddito dichiarato, o in ogni caso un maggior reddito imponibile superiore a 50 milioni di lire.

4. Il centro informativo delle imposte dirette, entro il 31 dicembre dell'anno successivo a quello di presentazione delle dichiarazioni dei redditi, forma, per ciascun comune, i seguenti elenchi nominativi da distribuire agli uffici delle imposte territorialmente competenti: a) elenco nominativo dei contribuenti che hanno presentato la dichiarazione dei redditi; b) elenco nominativo dei soggetti che esercitano imprese commerciali, arti e professioni.

5. Con apposito decreto del Ministro delle finanze sono annualmente stabiliti i termini e le modalità per la formazione degli elenchi di cui al comma

6. Gli elenchi sono depositati per la durata di un anno, ai fini della consultazione da parte di chiunque, sia presso lo stesso ufficio delle imposte sia presso i comuni interessati. Per la consultazione non sono dovuti i tributi speciali di cui al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 648 (34). 7. Ai comuni che dispongono di apparecchiature informatiche, i dati potranno essere trasmessi su supporto magnetico ovvero mediante sistemi telematici.


Dalla dichiarazione dei redditi, sarà possibile constatare la presenza di beni immobili, intestati al tuo debitore, la percezione, da parte sua, di redditi da lavoro dipendente ovvero da lavoro autonomo, la sua residenza ufficiale.

Ritengo che queste informazioni siano più che sufficienti, per valutare l’opportunità di intraprendere un’azione giudiziale, nei suoi confronti.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale