Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Acquirente non vuole registrare passaggio di proprietà auto al PRA





Mancata registrazione al PRA del passaggio di proprietà della vettura. Il giorno 11/04/2013 ho venduto alla Sig.ra Sempronia la mia Ford Focus targata XXXXXXX, siamo andati al Comune di Seui ed abbiamo registrato la vendita: repertorio n. XXX del 11/04/2013. Da marzo 2013, la Sig.ra Sempronia è stata più volte sollecitata telefonicamente, via mail e raccomandata affinché provvedesse alla registrazione del passaggio di proprietà presso il PRA ma ad oggi non è stato fatto e l'acquirente non intende farlo. Io vorrei cautelarmi/tutelarmi per tutto ciò che la sig.ra può fare con la macchina/targa ma anche i carabinieri mi dicono che un'esposto può fare ben poco. Cosa posso fare? Resto in attesa di un cortese riscontro e ringrazio per la collaborazione,



RISPOSTA



Confermo quanto ti è stato riferito dai carabinieri: un esposto non servirebbe a nulla anche perché l'acquirente che non registra al PRA il passaggio di proprietà della vettura non commette certamente un reato.

I rimedi quindi sono due

1. TRASCRIZIONE A TUTELA DEL VENDITORE (art. 11 D. M. 514/92)
Se l'acquirente non trascrive al P.R.A. il passaggio di proprietà, il precedente proprietario rimane intestatario del veicolo al Pubblico Registro Automobilistico: per effetto di questa intestazione, può essere chiamato a rispondere di tutte le conseguenze connesse al presunto possesso ed uso del veicolo (es. danni provocati a cose o persone, tasse auto non versate, contravvenzioni al Codice della Strada). Per ovviare a queste sgradevolissime conseguenze, sono previsti una serie di rimedi: Il venditore può autotutelarsi richiedendo Egli stesso la trascrizione di un nuovo atto. Per poterlo fare deve chiedere la trascrizione di un atto che reiteri la dichiarazione di vendita (con scrittura privata autenticata) che ha già fatto a suo tempo: in questo caso non occorre presentare il documento di proprietà (Certificato di Proprietà o Foglio complementare). In seguito alla trascrizione L'INTESTAZIONE del veicolo passerà a nome dell'acquirente e contestualmente si procederà nei suoi confronti per il recupero del IPT (Imposta Provinciale di Trascrizione). A carico del venditore che trascrive a Sua tutela rimane da pagare € 50,16 pari al costo degli emolumenti e del bollo (€ 20,92 + € 29,24).

2. RICORSO ALLA MAGISTRATURA
E' possibile ricorrere al Giudice per ottenere una sentenza che riconosca l'avvenuta vendita a favore di un soggetto che non ha provveduto a trascrivere l'atto al P.R.A. Deve innanzitutto essere evidenziato lo svolgersi dei fatti, la mancata trascrizione al P.R.A (attestata con estratto cronologico relativo al veicolo al costo di € 20,82 da richiedere agli sportelli P.R.A.) da parte dell'acquirente (del quale devono essere fornite tutte le generalità) e devono essere prodotte tutte le prove possibili dell'avvenuta vendita (es. documenti in originale o in copia, estratti conto da cui risulti la riscossione un pagamento effettuato per l'acquisto del veicolo) anche testimoniali, e dev'essere richiesto al Giudice di pronunciarsi con dispositivo (sentenza o ordinanza) che, da un lato costituisca titolo per la trascrizione al P.R.A. e, dall'altro, ordini al P.R.A. di trascrivere il passaggio di proprietà.
Competente per materia è il Giudice di Pace al quale si può ricorrere anche nel caso in cui per il disbrigo delle pratiche relative al passaggio di proprietà ci si sia rivolti ad una Agenzia di pratiche auto che non abbia provveduto e risulti fallita o abbia cessato attività.
In tal caso, è determinante produrre come mezzo di prova la ricevuta dei pagamenti all'Agenzia per l'effettuazione delle pratiche al P.R.A. ed alla M.C.T.C.
(Motorizzazione Civile).
I relativi costi ???
Per la trascrizione al P.R.A. del provvedimento del Giudice sono dovuti gli emolumenti e imposta di bollo per un importo di € 50,16 (€ 20,92 + € 29,24).

Premesso che si tratta di informazioni reperibili liberamente sul web, ci sono aspetti che non sono chiari o che necessitano di un approfondimento ?

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale