Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Diritto soggettivo iscrizione registro nazionale delle persone che non hanno fissa dimora





Avvocato buongiorno. Premetto che sono un navigante e sto a casa 2 o 3 mesi l'anno. L'appartamento dove vivo, quando sono a casa, con mia moglie e mia figlia è di proprietà di mia moglie con la quale sono in regime di separazione dei beni. Ho un problema con Equitalia che mi affligge da tempo. Volevo chiederle se possono venire a pignorare in casa. Inoltre se per ovviare a questo posso dichiarare di essere senza fissa dimora visto che a casa ci sono, come detto, molto poco, e dichiararla solo per abitazione e/o recapito. Attendo la sua risposta
Grazie



RISPOSTA



… essere senza fissa dimora come i circensi, gli artisti di strada, insomma quelle particolari categorie di lavoratori appunto senza una fissa dimora.
La risposta è assolutamente positiva; di seguito i riferimenti normativi:

l'articolo 2 della legge 1228 del 1954, come modificato dall'articolo 3 commi 38 e 39 della legge 15 luglio 2009 numero 94, prevede quanto segue:

“la persona che non ha fissa dimora si considera residente nel comune dove ha stabilito il proprio domicilio. La persona stessa, al momento della richiesta di iscrizione, e' tenuta a fornire all'ufficio di anagrafe gli elementi necessari allo svolgimento degli accertamenti atti a stabilire l'effettiva sussistenza del domicilio. In mancanza del domicilio, si considera residente nel comune di nascita.
E' comunque istituito, senza nuovi o maggiori oneri a carico del bilancio dello Stato, presso il Ministero dell'interno un apposito registro nazionale delle persone che non hanno fissa dimora. Con decreto del Ministro dell'interno, da adottare nel termine di centottanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente disposizione, sono stabilite le modalità' di funzionamento del registro attraverso l'utilizzo del sistema INA-SAIA”

Tanto premesso, anche in considerazione di quanto indicato dalla giurisprudenza, il legislatore attribuisce un diritto soggettivo non soltanto ai senza tetto, ma anche a coloro che in ragione del loro mestiere o del loro stile di vita, chiedono all'ufficiale di anagrafe di essere iscritti nell'apposito registro nazionale delle persone che non hanno fissa dimora … nel tuo caso in quanto lavoratore del settore della navigazione.
Fermo ovviamente l'obbligo di stabilire il domicilio, ossia la sede principale degli affari e degli interessi, esattamente nell'abitazione ove adesso risulti residente, insieme alla tua famiglia.

Ad ogni modo, con ogni probabilità, Equitalia procederà con il pignoramento del quinto dello stipendio e del tuo conto corrente bancario, considerando poco proficui il pignoramento mobiliare dei beni presenti nell'abitazione di residenza del debitore.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale