Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Impugnare bocciatura per stato d’animo dell’alunno per la separazione dei genitori





Ricorso x bocciatura liceo classico Sintesi il caso di mio figlio è il seguente: io e mia moglie ci stiamo separando Mio figlio ne ha sofferto tanto che io e mia moglie abbiamo avvisato i prof e il preside della situazione ricevendo rassicurazioni in merito A maggio in un colloquio con il preside ho ricevuto ulteriori rassicurazioni sulla comprensione del caso e "nel caso di impreparati non avrebbero pesato se nel finale il ragazzo avesse raggiunto un solida sufficienza"

Così è stato e ad eccezione di 3 materie (Italiano Latino filosofia) mia figlia ha raggiunto la sufficienza piena nelle restanti

Solo in matematica e greco la sufficienza non era aritmetica ma con un notevole crescendo nel 2 quadrimestre Tanto che i relativi prof si sono espressi chiaramente sulla sufficienza raggiunta Invece è stata respinta Ci sono spazi per un ricorso?



RISPOSTA



Chiedo scusa, vorrei dapprima fare una premessa ed in seguito chiedere una precisazione.
La premessa è la seguente: in caso di ricorso al TAR contro il provvedimento di non ammissione alla classe superiore, l'aspetto umano relativo alla separazione dei genitori non sarà nemmeno preso in considerazione dai giudici, così come saranno irrilevanti le parole “rassicuranti” del preside.

Dobbiamo trovare altri motivi per presentare ricorso al TAR entro 60 gg dalla bocciatura.
Ad esempio, il regolamento scolastico oppure il piano dell'offerta formativa della scuola, prevedono il numero di materie per essere bocciati o rimandati a settembre. In genere, i regolamenti prevedono la bocciatura con 4 insufficienze e gli esami a settembre con 3 insufficienze (esami a settembre ovviamente anche con 1 o 2 materie insufficienti).
Oppure i regolamenti prevedono 4 punti di distacco dalla sufficienza per essere bocciati; quindi se prendi due voti 5 ed un voto 4, sei bocciato come se avessi preso quattro voti 5 !

Prima mossa da fare: chiedere con istanza di accesso agli atti inoltrata al preside della scuola, il regolamento scolastico da cui risulta il numero di insufficienze per la bocciatura stabilito ad inizio anno, oltre che una copia del verbale del consiglio di classe che ha deciso la non ammissione all'anno successivo di tua figlia.
Le motivazione per il ricorso al TAR debbono essere altre, come la disparità di trattamento tra alunni o la mancata predisposizione di corsi di recupero o non avere fatto nel corso dell'anno, un numero di verifiche o di interrogazioni sufficienti, come da piano dell'offerta formativa previsto dalla scuola.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale