Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Indennità di posizione responsabile enti locali




Buon giorno ricopro dal 1997 la funzione di responsabile di settore in un ente pubblico dal 1997 al 2009 come Servizio Pianificazione e Sviluppo, poi dopo la fusione di due comunità montane dal 2010 ad oggi la funzione di responsabile di settore agricoltura e foreste. Sono laureata assunta nella categoria D e nell'ente per cui lavoro siamo in 4 a ricoprire la posizione organizzativa D (io D3/D6 economica) tutti responsabili di settore (gli altri 3 sono diplomati con posizione D1/D5 economica) Dal 2006 la mia indennità di ruolo non ha avuto incrementi.



RISPOSTA



Per indennità di ruolo, immagino tu faccia riferimento all'indennità di posizione del funzionario apicale.



Mi hanno detto che i sindacati hanno proposto di abbassarla in quanto essendo il fondo con cui ci pagano l 'indennità lo stesso del premio incentivante degli altri dipendenti, per liberare risorse questa potrebbe essere una modalità.



RISPOSTA



Nei comuni privi di dirigenza come il tuo (ossia nei comuni dove la funzione dirigenziale è svolta dai funzionari incaricati di P.O.), l'indennità di posizione e l'indennità di risultato spettante alle posizioni organizzative, sono a carico del bilancio comunale e non del fondo per la produttività che viene contrattato annualmente con i sindacati.
Quand'anche tali indennità fossero a carico del fondo per la produttività, le indennità di posizione sarebbero retribuite con la parte stabile (come le progressioni orizzontali o l'indennità di comparto ad esempio) e non con la parte variabile del fondo medesimo, parte destinata a premiare la valutazione delle performance ed i così detti progetti obiettivo.
Quanto ti è stato riferito non corrisponde al vero !



Alternativa effettuare un concorso per due delle altre posizioni D1/D5.
Quesito: 1) è possibile in mancanza di soldi e per permettere un dignitoso premio incentivante a tutti i dipendenti abbassare l 'indennità di carica delle P.O.?



RISPOSTA



No.
L'indennità di posizione deve essere quantificata previa “pesatura della P.O.”, redatta dal nucleo di valutazione oppure dall'organismo indipendente di valutazione – OIV, con delibera di giunta (nei comuni privi di dirigenza) ovvero con determinazione dei dirigente.
La pesatura dell'indennità di P.O. deve considerare il numero e la tipologia dei procedimenti per cui si risulta responsabili, oltre al numero dei collaboratori, categoria giuridica, titolo di studio etc etc. La quantificazione dell'indennità non può essere variata senza una preventiva variazione della relativa “pesatura” (ci devono essere i presupposti per modificare la pesatura della P.O.). Non è possibile abbassare l'indennità di P.O. in modo così “irrituale” !



2) ho una posizione D3 e D6 economica. Mi è stato detto che non posso avanzare sotto il profilo contrattuale in quanto ho raggiunto il massimo. E' così?



RISPOSTA



Confermo, sotto il profilo economico non puoi beneficiare di ulteriori progressioni orizzontali.
Sotto il profilo giuridico, potresti teoricamente diventare D4 o D5.



o potrei teoricamente diventare D4 o D5 con altra posizione economica?



RISPOSTA



No. La categoria economica sarà sempre D6.



Se si che svantaggi/vantaggi avrei?



RISPOSTA



Una posizione giuridica più alta ti consentirebbe una pesatura più elevata della tua indennità di posizione. Di conseguenza, anche un'indennità di risultato più elevata, visto che tale indennità è quantificata in percentuale all'indennità di posizione.



3) con quale criterio economico si libererebbero risorse nel fondo solo s si fanno progredire le D1/D5 e non ad esempio anche l D3/D6? Spero possiate aiutarmi. Grazie attendo preventivo.



RISPOSTA



Le progressioni economiche cristallizzano risorse di parte stabile del fondo per la produttività degli enti locali, per l'anno in corso e per gli anni a venire, fino al collocamento a riposo del dipendente che ha beneficiato della progressione orizzontale; è chiaro che una progressione orizzontale soltanto giuridica (in quanto la categoria economica è già la più elevata, ossia D6), non cristallizzerebbe ulteriori risorse di parte stabile del fondo. Tali risorse potrebbero quindi essere utilizzate per altre finalità.
In generale, le PEO cristallizzano sempre risorse di parte stabile del fondo per la produttività dell'ente comunale.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.