Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Violazione codice della strada, sanzione ridotta in caso di pagamento entro 5 giorni dalla notifica





Salve, Vi scrivo perché vorrei avere una consulenza in merito ad una multa.
Nell'aprile del 2017 mi è arrivata a casa una multa di 217 euro se pagata entro 5 giorni altrimenti 370 euro. Ho pagato 217 alla posta...
Ora a distanza di un anno e più ho scoperto di avere pagato il 6° giorno e di conseguenza mi è arrivata una lettera nella quale c'è scritto che devo pagare 500 e passa euro, di cui 217 già dati.. com'è possibile che si sia duplicata?
Non sarebbe giusto pagare solo la differenza visto che ho pagato il 6° giorno?
Grazie se saprete indicarmi come fare..
Cordiali saluti.

 

RISPOSTA



Una violazione del codice della strada comporta, quale logica conseguenza, l'attribuzione di una sanzione amministrativa per un importo compreso tra un minimo ed un massimo edittale, come previsto dal codice della strada.
Ad esempio, in caso di sosta dell'auto sul marciapiede (violazione dell'articolo 158 comma 1 e 5 del codice della strada), sarà notificato un accertamento con l'invito a pagare entro 5 giorni una sanzione ridotta.
Quale sanzione? Quale riduzione?
La sosta sul marciapiede è punita dal codice della strada, con una sanzione da un minimo di 85 euro ad un massimo di 338 euro.
In caso di pagamento entro 5 giorni, la riduzione è pari al 30% del minimo edittale, ossia nel caso “de quo”, il 30% di 85 euro: 59,50 euro, oltre a spese procedurali e di notifica.
Se il cittadino non dovesse pagare nei primi 5 giorni dalla notifica dell'accertamento, avrà comunque la possibilità di pagare entro 60 giorni sempre dalla notifica, un importo pari al minimo edittale, ossia 85 euro.
Se non dovesse pagare nemmeno nei 60 giorni successivi alla notifica, l'importo indicato a ruolo sarà pari a 338 euro, ossia il massimo edittale previsto per quella violazione!

Siccome hai pagato un importo inferiore al minimo edittale, senza che tale pagamento sia stato effettuato nei “cinque” giorni, l'amministrazione ha messo a ruolo una sanzione pari al massimo edittale, che nel tuo caso dovrebbe essere 500 euro, oltre alle spese procedurali e di notifica.
L'importo indicato a ruolo non è pari al minimo edittale della sanzione, ma al massimo edittale... ecco il motivo di questa differenza così abissale...

A disposizione per esaminare i verbali e gli accertamenti, in modo da confermare o meno la presente consulenza.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: