Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Licenziamento utilizzo improprio del badge





Buongiorno, avrei bisogno di una vostra consulenza a seguito di un evento grave che si è verificato nell'azienda in cui lavoro. in data 6 giugno una collega, contro la quale erano già state poste querele per stalking, ha incendiato la mia vettura, parcheggiata nei pressi dell'ingresso aziendale. A tale evento è seguita l'evacuazione dell'intera palazzina e l'intervento di Vigili del Fuoco e Carabinieri. La zona rientrava nel raggio 'azione delle telecamere che puntano sul cancello d'ingresso, essendone in prossimità, e dalle immagini si vede la signora "all'opera". Dopo essere stata perquisita in ufficio e a casa, la signora ha confessato di aver compiuto il fatto, e di aver usato il badge di un collega per uscire e rientrare dalla sede aziendale. Il legale della signora mi ha offerto un risarcimento, senza specificare il quantum nè il titolo per il quale mi viene posta l'offerta. Lunedì, l'azienda, nel contestare il fatto, ha sospeso la signora per 10 gg, secondo quanto disposto dal nostro contratto collettivo.
Stanti i fatti e considerato che le precedenti querele sono state archiviate a seguito di vari errori materiali, vorrei sapere se l'eventuale accettazione del risarcimento(immagino che il risarcimento sarà condizionato alla remissione della querela) può in qualche modo far venir meno il licenziamento che l'azienda intende irrogare a carico della signora e se può essere motivo di reintegro sul posto di lavoro. Resto a disposizione per eventuali chiarimenti necessari e porgo cordiali saluti.



RISPOSTA



Il procedimento disciplinare aziendale non ha nulla a che vedere con il processo penale.
La signora sarà licenziata innanzitutto per l'utilizzo improprio del badge e poi per l'incendio dell'auto (soltanto se l'auto era posteggiata in un parcheggio aziendale).
Paradossalmente, se l'auto fosse stata posteggiata in parcheggio comunale, l'evento incendio non interesserebbe all'azienda ed il licenziamento sarebbe motivato soltanto dall'utilizzo improprio del budge e dall'assenza ingiustificata durante l'orario di servizio.
Il licenziamento per giusta causa consegue ad un fatto colposo o doloso del lavoratore che spezza il legame fiduciario tra azienda e dipendente.
L'azienda valuta, ai fini del licenziamento per giusta causa se il legame fiduciario è venuto meno o può essere ricostruito. Nulla a che vedere con il “perdono” della vittima !!!

Discorso diverso per il processo penale: l'avvocato ti offrirà un risarcimento pari al valore dell'auto nuova, soltanto per convincerti a ritirare la tua querela !!!

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale