Coltivazione cannabis per uso medico personale





Buongiorno,a  gennaio 2017 vorrei piantare all'aperto, 5 piante di cannabis per uso medico personale, qui in Veneto.

Come procedo?



RISPOSTA



Non è possibile procedere alla coltivazione delle piantine, alla luce della recente sentenza della Corte Costituzionale che ha affermato che "la coltivazione di piante destinate alla produzione di stupefacente è una condotta sempre punibile in quanto esclusa, dal D.P.R. n. 309 del 1990, artt. 75 e 73, dall'ambito della detenzione finalizzata all'uso personale, sanzionata solo in via amministrativa". Chi coltiva anche solo una piantina di cannabis rischia la condanna penale, anche nel caso in cui il quantitativo di sostanza stupefacente ricavabile sia così esiguo da essere destinato solo al consumo personale. E' quanto emerge dalla sentenza della Corte Costituzionale del 20 maggio 2016, n. 109.

Tanto premesso, per consumare cannabis per uso terapeutico, occorre innanzitutto la ricetta medica; la cannabis ad uso medico può essere acquistata presso Ospedale/AUSL o presso le Farmacie aperte al pubblico che effettuano preparazione di farmaci galenici e che ne dispongono in giacenza.

La cannabis ad uso medico, presente in Italia, proviene esclusivamente dall'Olanda, stante la circostanza per cui la depenalizzazione delle piante di cannabis per uso personale non è stata prevista dal legislatore italiano.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.