Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Legalità della pubblicità ad una chat per adulti





Buongiorno, opero nell'ambito online (siti, blog di varia natura) ed ho riscontrato profittevole il settore 'chat per adulti' , un mio collega ha in passato consultato un legale il quale ha detto che in Italia è consentita la pubblicizzazione di detto servizio (tipo banner inseriti sul proprio blog) ma è illegale aprire un sito con tali caratteristiche....



RISPOSTA



Confermo la consulenza che hai ricevuto in precedenza, dopo avere fatto alcune precisazioni.
Di per sé, anche aprire e gestire la chat per adulti può essere assolutamente legale …
Il problema di carattere giuridico è semmai quello di gestire una chat per adulti, nel momento in cui dovesse avere successo, ingigantendosi a dismisura.
Nel momento in cui la chat dovesse avere successo, essa sarà inevitabilmente gettonata da professioniste del sesso, anche minorenni, configurandosi per il gestore della chat (specialmente se la professioniste offriranno un servizio di web cam), reato di favoreggiamento della prostituzione. … ed il gestore della chat farà davvero fatica a controllare tutte le situazioni penalmente rilevanti che “transiteranno” dalla chat, nel momento in cui la chat dovesse avere successo con migliaia di accessi al giorno !!!

Pubblicizzare una chat per adulti non costituisce reato, giacché colui che offre il servizio di pubblicità ad una chat per adulti, non è tenuto ad effettuare alcuna indagine circa la concreta ed effettiva legalità di quanto “prodotto” dalla chat pubblicizzata. Ripeto: di per sé … gestire una chat per adulti non è illegale … lo diventa inevitabilmente stante il substrato della società che ne farà inevitabilmente uso … spero di essere stato abbastanza chiaro e concreto nella mia spiegazione !



Premesso questo il mio progetto è di aprire un sito white label (quindi un dominio di mia proprietà ma inserito nella piattaforma del sito di proprietà altrui) ma rimango in dubbio sulla regolarità di tale operazione.... risulterebbe come una forma di pubblicità in quanto la mia rimane solo una 'facciata' oppure no ?.....



RISPOSTA



A mio parere, si tratta di un'ipotesi illegale al pari di una classica chat per adulti.
La differenza tra il gestore ed il pubblicitario della chat per adulti è tutta nei seguenti particolari:

-la possibilità, almeno teorica, di intervenire nella gestione della chat, impedendo che la ragazza minorenne offra la sue prestazioni sessuali a pagamento

-la possibilità, almeno teorica, di impedire l'uso distorto della chat, in modo tale da evitare che diventi strumento per il favoreggiamento della prostituzione

Se sei titolare di un sito white label, tu hai la suddetta possibilità di “intervento” al fine di impedire la commissione di reati, non fosse altro oscurando il sito per qualche giorno.

La soluzione da te prospettata non è equipollente alla pubblicità offerta nei confronti di una chat per adulti; può configurarsi come illegale al pari di una classica chat per adulti.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.