I beni della comunione rispondono dei debiti contratti dal singolo coniuge





Siamo coniugi in comunione di beni. Mio marito, che è un giocatore alle slotmachine e lotto ha contratto un prestito di 8000 Euro dalla Finanziaria xxxxxxx. Se non potesse ripagarli, può la finanziaria rifarsi su di me? ad esempio sul mio stipendio? L'abitazione è stata acquistata prima del matrimonio ed è a mio nome, mobili e macchine dopo. e i risparmi a nome mio e di mia madre? Grazie



RISPOSTA



Dobbiamo fare riferimento all'articolo 189 II comma del codice civile.
I creditori particolari di tuo marito, anche se il credito è sorto anteriormente al matrimonio, possono soddisfarsi in via sussidiaria sui beni della comunione, nei limiti della quota del 50%.
Non possono soddisfarsi sui beni personali della moglie né della suocera del debitore.


Art. 189. Obbligazioni contratte separatamente dai coniugi.


I beni della comunione, fino al valore corrispondente alla quota del coniuge obbligato, rispondono, quando i creditori non possono soddisfarsi sui beni personali, delle obbligazioni contratte, dopo il matrimonio, da uno dei coniugi per il compimento di atti eccedenti l'ordinaria amministrazione senza il necessario consenso dell'altro.
I creditori particolari di uno dei coniugi, anche se il credito è sorto anteriormente al matrimonio, possono soddisfarsi in via sussidiaria sui beni della comunione, fino al valore corrispondente alla quota del coniuge obbligato. Ad essi, se chirografari, sono preferiti i creditori della comunione.

Quali sono i beni della comunione ? Mobili e macchine giusto ?
Possono soddisfarsi su di essi, nel limite del 50% del valore dei mobili e delle auto (ossia la quota di comunione di pertinenza di tuo marito).

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.