Variazione canone di locazione appartamento ERP





Buonasera, sono conduttrice di un appartamento ERP - Edilizia Residenziale Pubblica di proprietà di un Ente Locale (Comune) della Lombardia, nel quale abito con mio figlio maggiorenne, Lavoratore a tempo pieno ed indeterminato. Il canone di locazione viene stabilito di anno in anno in funzione dei redditi percepiti dagli occupanti e dalla sommatoria dei rispettivi beni mobili ed immobili (parametro ISE-ERP). Desidero sapere se nel caso in cui mio figlio uscisse dal mio nucleo famigliare e conseguentemente anche dall'appartamento da me condotto per andare a vivere altrove, nel corso dell'anno corrente, avendo il Comune già determinato il canone di locazione dovuto (in funzione dell'ISE -ERP anno 2015), avrei diritto ad un ricalcolo del canone che tenga conto esclusivamente dei redditi e dei beni relativi alla sottoscritta - unica occupante l'immobile, nel predetto anno 2015 ovvero altri periodi.
Ringraziando, porgo distinti saluti.



RISPOSTA



La norma di riferimento è l'articolo 3 comma 10 e 11 della legge regione Lombardia n. 27 del 2007.

http://www.federalismi.it/nv14/articolo-documento.cfm?artid=8909

10. Il canone di locazione è adeguato a seguito dell’aggiornamento dell’anagrafe dell’utenza con decorrenza dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello per il quale è stata accertata la variazione dell’ISEE-ERP. Nel caso di peggioramento della situazione economica del nucleo familiare, intervenuta e comunicata tra le due anagrafi, l’ente proprietario deve tenere conto di tale variazione rideterminando un canone provvisorio, i cui effetti decorrono dal mese successivo alla variazione stessa, fino al successivo aggiornamento dell’anagrafe per il relativo conguaglio.

11. L’ente proprietario comunica all’inquilino l’ammontare del canone, le variazioni e le relative motivazioni. L’inquilino può presentare opposizione entro i successivi trenta giorni.

Dall'esame della legge regionale, l'aggiornamento dell'anagrafe dell'utenza, nel corso dell'anno, avrà effetto dal primo gennaio successivo per quanto riguarda la quantificazione del canone di locazione.
In caso di peggioramento della situazione economica del nucleo familiare invece (ad esempio perdita del posto di lavoro), sarà rideterminato un canone di locazione provvisorio, sin dal mese successivo alla variazione medesima.
Nel caso in cui tuo figlio dovesse trasferirsi altrove, il canone di locazione sarà modificato a far data dal prossimo primo gennaio 2018.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.