Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Riparto delle somme giacenti sul conto corrente bancario del de cuius





Salve, dopo la morte di mia suocera, mia moglie ha avuto dei problemi per il riparto delle somme giacenti sul conto corrente bancario, investiti in fondi presso la Posta e in fondi presso una compagnia di assicurazione.

Premetto che mia suocera ha sempre tenuto separata la gestione di detti fondi parte dei quali a lei donati da sua madre (mio suocera era figlia unica).

La provenienza dei fondi è la seguente:

Fondi comuni presso l'ufficio postale: La mamma di mia suocera, poco prima di morire, estingue il conto personale e dona i soldi a mia suocera che li investe in un libretto postale e poi nei fondi.

Fondi presso la compagnia assicuratrice: Mia suocera riscatta una polizza vita personale e investe il ricavato nei fondi.

C/C bancario: nel conto corrente bancario mia suocera fa transitare la rimanenza dei soldi che le aveva regalato sua madre e con una parte acquista altri fondi.

Dopo la morte di mia suocera, nella dichiarazione di successione presentata all'agenzia delle eentrate, oltre al alcuni beni immobili vengono indicate le somme sopra descritte come beni personali del de cuius.

Gli eredi sono: il marito, mia moglie s suo fratello.

In banca mio suocero, pretende il 50% piu un terzo dell'altro 50%

L'assicurazione invia tre importi identici ai tre eredi.

La Posta liquida la somma intestandola ai tre eredi.

Mio suocero pretende che si ricalcoli la sua quota senza tenere conto delle donazioni in contanti che mia suocera aveva ricevuta da sua madre.

E' giusto?

E infine Se il conto corrente intestato esclusivamente a mia suocera che è morta, va diviso prima al 50% e poi la rimanenza un terzo per uno. Eventuali somme sui conti correnti intestati esclusivamente a nome di mio suocero, sono da considerarsi in successione?



RISPOSTA



Mi sembra di intuire che tua suocera sia morta senza lasciare alcun testamento; in tal caso la successione legittima sarà disciplinata dall’articolo 581 del codice civile

Articolo 581 del codice civile - Concorso del coniuge con i figli.

Quando con il coniuge concorrono figli legittimi o figli naturali, o figli legittimi e naturali, il coniuge ha diritto alla metà dell'eredita', se alla successione concorre un solo figlio, e ad un terzo negli altri casi.


Premesso che le somme di denaro rientrano nel patrimonio personale di tua suocera e non nella comunione dei beni dei coniugi (ritengo che i tuoi suoceri abbiano contratto matrimonio, prima della riforma del diritto di famiglia, quindi in regime di separazione dei beni; ad ogni modo, questo particolare è irrilevante, in quanto si tratta comunque di beni personali, dichiarati come tali all’Agenzia delle Entrate, con regolare dichiarazione di successione), l’asse ereditario di tua suocera e quindi tutte le somme di denaro in questione saranno suddivise in tre quote di pari importo, da assegnare ai tre eredi legittimi (coniuge e due figli), ai sensi dell’articolo 581 del codice civile.

Non condivido affatto le convinzioni di tuo suocero !

L’assicurazione e la posta hanno operato correttamente, in conformità alla legge (articolo 581 del codice civile).

Il ricalcolo della quota di tuo suocero, senza considerare le donazioni ricevute dal “de cuius”, è qualcosa di totalmente infondato; non è previsto da nessuna norma di legge e, a mio sommesso modo di vedere le cose, la richiesta di tuo suocero non ha nemmeno una spiegazione logica.

Le somme rinvenute sui conti correnti intestate a tuo suocero, appartengono invece a tuo suocero e non cadono in successione, anzi non hanno nulla a che vedere con la successione di tua suocera.
Riguardo la successione di tua suocera quindi, non è stata commessa alcuna irregolarità.
Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti.

Fonti: