Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Divisione dell'immobile in comproprietà modalità cessazione comunione ereditaria





Sono comproprietaria di un immobile che ho ereditato insieme ad altri comproprietari; soltanto che di questo immobile, caduto in successione ereditaria, la sottoscritta non ne ha mai fatto uso !
Sono tenuta a partecipare alle spese necessarie per la manutenzione del bene immobile ?

Avvocato, può darmi un consiglio concreto, per risolvere il mio problema ?
Pagare le tasse, pagare le spese di manutenzione, per un immobile che non mi serve affatto ? Non mi pare una cosa giusta. Grazie.



RISPOSTA



Ai sensi dell'articolo 1104 del codice civile, poiché sei comproprietaria degli immobili, devi partecipare alle relative spese in ragione della tua quota di proprietà, a prescindere dal mancato effettivo utilizzo del bene.
La norma di legge è particolarmente chiara.

Art. 1104 del codice civile. Obblighi dei partecipanti.

Ciascun partecipante deve contribuire nelle spese necessarie per la conservazione e per il godimento della cosa comune e nelle spese deliberate dalla maggioranza a norma delle disposizioni seguenti, salva la facoltà di liberarsene con la rinunzia al suo diritto.

Allora cosa fare per risolvere il problema ???

Devi chiedere lo scioglimento della comunione ereditaria immobiliare, ai sensi dell'articolo 713 del codice civile.

Ai sensi dell'articolo 713 del codice civile, le tue sorelle non possono opporsi alla cessazione della comunione ereditaria, realizzata attraverso la vendita a terzi dell'immobile (degli immobili in questione) in comproprietà tra i coeredi.

Tu, in qualità di coerede, hai quindi diritto, ai sensi dell'articolo 713 del codice civile, di chiedere al tribunale civile competente territorialmente, la cessazione della comunione ereditaria.
Con quali opzioni, in generale, può avvenire la cessazione della comunione ereditaria, a seguito di ricorso giudiziario del coerede ???

a)il giudice nomina un consulente tecnico d'ufficio, un geometra terzo ed imparziale che divide il bene immobile in porzioni di eguale valore, rispetto alle quote ereditarie. Le porzioni sono assegnate agli eredi tramite sorteggio. Questa opzione è realizzabile soltanto nel caso in cui l'immobile possa essere suddiviso in porzioni catastalmente autonome (non è il tuo caso).

b)il coerede intenzionato ad acquistare le quote degli altri coeredi, procede in tal senso, corrispondendo un conguaglio in ragione del valore di mercato dell'immobile. Il valore di mercato dell'immobile sarà stabilito dal consulente tecnico d'ufficio, nominato dal giudice.

c)in mancanza di accordo tra i coeredi in sede giudiziale, il giudice nomina un notaio che provveda alla vendita all'asta pubblica (pubblico incanto) dell'immobile, a favore di terzi. Il ricavato sarà suddiviso tra i coeredi, in proporzione delle rispettive quote.

Lo stato di comunione ereditaria non può essere a tempo indeterminato, ai sensi dell'articolo 713 del codice civile. Su richiesta del singolo coerede, con ricorso giudiziario al tribunale, deve cessare.

Art. 713 del codice civile. Facoltà di domandare la divisione.

I coeredi possono sempre domandare la divisione.
Quando però tutti gli eredi istituiti o alcuni di essi sono minori di età, il testatore può disporre che la divisione non abbia luogo prima che sia trascorso un anno dalla maggiore età dell'ultimo nato.


Il mio consiglio è di mettervi d'accordo per vendere il bene immobile a terzi e suddividere il ricavato in proporzione della quote. Questo al fine di evitare di rivolgervi ai vostri avvocati (pensa alle ingenti spese processuali !!!).

E' chiaro che la tua richiesta di scioglimento della comunione ereditaria riguarderà anche la casa al mare, non soltanto la casa numero 1.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti.