Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Diritto del lavoro - Giusta causa di licenziamento. Uso arbitrario della proprie ragioni. Anticipo TFR





Salve questo è il mio problema:

Lavoro presso un orchestra sinfonica come professore d'orchestra, ho fatto richiesta per avere l'anticipo sulla liquidazione per l'acquisto della prima casa, richiesta che è stata fatta nel marzo 2008, quasi 4(quattro) anni fa.

La richiesta è stata approvata dalla fondazione ed ha tutte le carte in regole per accedere al diritto di cui sopra.

Ma ad adesso non mi è stato dato l'anticipo di cui sopra, adducendo motivi di carattere economico, cosa non vera perchè risulta che, in questo lasso di tempo, altre persone hanno usufruito di tale diritto e tral'altro, queste persone  avevano fatto la richiesta dopo quella mia.

La mia domanda specifica è questa: posso andare al mio posto di lavoro e rifuitarmi di lavorare finchè non mi danno quanto mi spetta di diritto e inoltre comportandomi in questo modo cosa rischio realmente.

Grazie



RISPOSTA



Assolutamente no …

Due ingiustizie non fanno giustizia !!!
Anzi per dirla in termini giuridici, non è possibile fare un uso arbitrario della proprie ragioni. In alcuni casi l'uso arbitrario della proprie ragioni costituisce addirittura un reato (vedi articolo 392 del codice penale).

Nel tuo caso non si tratterebbe certamente di un reato, ma di una giusta causa di licenziamento … questo sicuramente sì !!!

Laddove ti rifiutassi di lavorare, il datore di lavoro potrebbe licenziarti in tronco, senza preavviso: è il così detto licenziamento per giusta causa.

Per far valere i diritti del lavoratore dipendente, l'ordinamento giuridico prevede la giurisdizione dei tribunali del lavoro.

Se vuoi ottenere l'anticipo del TFR (che è un tuo diritto e non deve essere gentilmente concesso dal datore di lavoro) devi presentare ricorso al tribunale del lavoro, contro la fondazione che ti ha assunto.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale