Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Eredità divisa con figli del precedente matrimonio





Buonasera, avrei il seguente quesito: convivo col mio compagno col quale ho un figlio. Lui è divorziato con una figlia dal precedente matrimonio. Mi chiedevo nel caso in cui ci sposassimo e morissi prima io, i miei beni andrebbero anche a sua figlia o solo a nostro figlio?
Volendo lasciare tutto a mio figlio come posso tutelarmi? Grazie



RISPOSTA



In assenza di testamento, il tuo asse ereditario sarebbe suddiviso come segue, ai sensi dell'articolo 581 del codice civile.

½ a tuo figlio
½ al coniuge

La quota del coniuge, alla morte dello stesso, sarebbe ereditata da sua figlia.

Art. 581 del codice civile. Concorso del coniuge con i figli.

Quando con il coniuge concorrono figli legittimi o figli naturali, o figli legittimi e naturali, il coniuge ha diritto alla metà dell'eredità, se alla successione concorre un solo figlio, e ad un terzo negli altri casi.

Con testamento invece, puoi disporre dei tuoi beni come segue, ai sensi dell'articolo 542 del codice civile.

1/3 al coniuge, quota di legittima (quota che alla morte di tuo marito, sarà ereditata da sua figlia)
1/3 al figlio, quota di legittima
1/3 al figlio, quota disponibile

Art. 542 del codice civile. Concorso di coniuge e figli.

Se chi muore lascia, oltre al coniuge, un solo figlio, legittimo o naturale, a quest'ultimo è riservato un terzo del patrimonio ed un altro terzo spetta al coniuge.

Il coniuge, ai sensi dell'articolo 536 del codice civile, ha diritto alla quota di legittima, quindi non potresti diseredarlo con testamento, lasciando tutto a tuo figlio.
Il tuo partner, successivamente al matrimonio, potrebbe fare testamento, come segue.

1/3 quota di legittima spettante alla moglie
1/3 quota di legittima spettante a sua figlia
1/3 quota disponibile attribuita liberamente a tuo figlio

Tuo marito potrebbe lasciare con testamento, a titolo compensativo, la sua quota disponibile a tuo figlio. Ritengo che sia l'unica soluzione equa, conforme alle norme sulla successione necessaria e sulle quote di legittima.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale