Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Non pagare l’affitto per riparazioni urgenti dell’immobile





Buongiorno Avvocato, le chiedo cortesemente una consulenza per una problematica riguardante un contratto di locazione. In data 20/11/2012 ho firmato un contratto di locazione per un appartamento con decorrenza a partire dal 16/12/2012. Questo mi è stato consegnato senza utenze per luce,gas e acqua (non specificato nel contratto). Con la proprietaria ho convenuto il rimborso delle somme per le installazioni di acqua e gas, mentre per la luce ha provveduto lei per via della somma elevata richiesta dal servizio. La richiesta per la luce è stata fatta il 19/11/2012 e il contatore è stato installato il 11/01/2013. Ne consegue che non ho potuto utilizzare l'appartamento per un mese. La proprietaria mi ha chiesto comunque di pagare il canone mensile di eur 640. Vorrei sapere se questa somma le è dovuta. Grazie



RISPOSTA



La somma non è dovuta nel modo più assoluto, ai sensi degli articoli 1583 e 1575 del codice civile.
Il proprietario – locatore è venuto meno ai suoi obblighi previsti dalla legge, ossia dall'articolo 1575 del codice civile. Ai sensi della predetta norma, il locatore deve:

1) consegnare al conduttore la cosa locata in buono stato di manutenzione;
2) mantenerla in istato da servire all'uso convenuto;
3) garantirne il pacifico godimento durante la locazione.

Non penso che la proprietaria abbia assolto ai suoi obblighi, almeno nel primo mese relativo al presente rapporto contrattuale di locazione.
La somma non è dovuta nemmeno ai sensi dell'articolo 1583 del codice civile: tale norma è applicabile in caso di mancato godimento dell'immobile da parte del conduttore, per un periodo superiore a 20 giorni, a causa di riparazioni indispensabili che non possono essere rimandate al termine del contratto di locazione.

Art. 1583 del codice civile. Mancato godimento per riparazioni urgenti.

Se nel corso della locazione la cosa abbisogna di riparazioni che non possono differirsi fino al termine del contratto, il conduttore deve tollerarle anche quando importano privazione del godimento di parte della cosa locata.


Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti. Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale