Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Criteri di collocamento in mobilità dei dipendenti delle province





Sono un dipendente della Provincia di Modena cat . C , di 53 anni, separato e padre di una figlia per cui corrispondo un assegno di mantenimento di 270 euro. Il mio ente sta preparando liste di mobilita entro marzo, probabile prodromo al licenziamento dato che non sono previsti fondi per ricollocare i dipendenti provinciali in esubero entro due anni. Dal 2013 mi é stata riconosciuta un invalidità civile del 40%. Dal dicembre 2014 sono paziente oncologico in quanto mi é stato estirpato un tumore, per cui sto facendo domanda di incremento del punteggio di invalidità presso l' INPS. Da quanto visto online dovrei come minimo un incremento di 11 punti.
Vorrei sapere se la mia situazione mi consente di oppormi all'inserimento in queste liste, restando a lavorare nel mio ente con garanzia del posto, o se almeno posso aspirare ad essere assunto come invalido obbligatoriamente presso enti pubblici o soggetti privati.



RISPOSTA



Quali siano i criteri di collocamento in mobilità dei dipendenti delle province, al momento non ci è dato saperlo. Il sottosegretario Rughetti ha precisato che "il governo dovrà emanare un decreto ministeriale previa concertazione con i sindacati per stabilire i criteri" sulla mobilità. A gennaio, a tal fine, sarà convocato un “tavolo" anche con i sindacati.
In tale occasione saranno stabiliti i criteri per l'inserimento dei dipendenti delle province nelle liste della mobilità che saranno pubblicate a marzo.
Tanto premesso, è ragionevole supporre che tra i criteri di inserimento nelle liste, ci siano anche i carichi di famiglia, l'anzianità di servizio ed anagrafica, eventuali invalidità (vedremo quale percentuale di invalidità sarà considerata come soglia per l'esonero dall'inserimento nelle liste).
Staremo a vedere quali saranno i criteri, non ci resta che attendere la fine del mese prossimo.

Essere assunto come invalido obbligatoriamente presso enti pubblici o soggetti privati ???
Dovresti avere i criteri di disabilità necessari per l'inserimento nelle categorie protette di cui alla legge 68 del 1999. La Legge 68/99 indica come disabili:

- invalidi civili con percentuale minima di invalidità pari o superiore al 46%;
- invalidi del lavoro con percentuale minima di invalidità pari o superiore al 34%;
- non vedenti (rientrano in tale categoria le persone colpite da cecità assoluta o con residuo visivo non superiore a 1/10 in entrambi gli occhi anche con correzione di lenti);
- non udenti (persone colpite da sordità dalla nascita o prima dell’apprendimento della lingua parlata purché la sordità non sia di natura esclusivamente psichica o dipendente da causa di guerra, di lavoro o di servizio ai sensi della legge 381/70)
- invalidi di guerra, invalidi civili di guerra, invalidi di servizio (T.U. pensioni di guerra - DPR 915/78 e successive modifiche).

Ritengo, sebbene non sia un medico, che le patologie da te indicate nella tua email, ti consentiranno di ottenere un aggravamento dell'invalidità, tale da consentirti l'inserimento nelle categorie protette. Una volta ottenuta la Certificazione di Invalidità o dell’appartenenza alle categorie protette secondo i criteri dell’art. 18 L. 68/99 è necessaria l’Iscrizione alle liste di collocamento legge 68/99 presso il Centro per l’Impiego della propria città o distretto di appartenenza.
Tale iscrizione ti consentirebbe di aspirare ad essere assunto come invalido obbligatoriamente presso enti pubblici o soggetti privati.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale