Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Diritto privato - Opere comprese nella protezione delle legge sul diritto di autore.





Buongiorno.
Faccio parte del coro della sezione CAI di P. e stiamo organizzando una rassegna corale, la prima per la precisione, nella nostra città dal titolo: rassegna corale "Città di P.".
Pochi giorni fa, un'associazione culturale della nostra provincia, con fare polemico e arrogante, ci ha precisato che il titolo di tale manifestazione venne usato nel 1987 dal loro coro per una rassegna analoga sempre a P..
Da quella data però, smisero di organizzare tale evento. Giuridicamente parlando dobbiamo cambiare titolo alla nostra manifestazione?
Quali riferimenti legali possono essere presi in considerazione per ogni eventuale decisione sul mantenimento o l'abbandono della nostra rassegna?
Grazie
Cordiali saluti



RISPOSTA



L’eccezione sollevata dall’associazione culturale della vostra provincia è semplicemente, materia per psicanalisti e non per avvocati, per i motivi di seguito esposti:

1)Il titolo di un evento musicale non è coperto da diritti di autore; un semplice titolo non è da considerare un’opera artistica, al pari di una particolare canzone, di un film, di un romanzo.

2)Il titolo di un evento musicale non è nemmeno un marchio, ossia il prodotto distintivo di un prodotto in vendita sui banconi del supermercato (non potresti chiamare la bibita da te creata, Coca Cola … tanto per intenderci).

3)L’evento è stato organizzato dall’associazione nella preistoria.

4)Un titolo Rassegna corale "Città di Piacenza" è talmente generico che non meriterebbe nessuna tutela, nemmeno se per assurdo, fosse coperto da diritto d’autore o dalla tutela della legge sui marchi. Si tratta di un titolo che non ha nulla di innovativo, di creativo, nulla che possa identificare l’evento musicale, in maniera inequivocabile.

Tanto premesso, l’arrogante richiesta dell’associazione non merita nemmeno una risposta.

Mi chiedi dei riferimenti legali ??? Il titolo di un evento musicale non è considerato dalla legge sul diritto di autore, meritevole della relativa tutela, al pari di un libro, di una canzone, di un film.

Art. 2 della legge n. 633 del 22 aprile 1941

In particolare sono comprese nella protezione:
1) le opere letterarie, drammatiche, scientifiche, didattiche, religiose, tanto se in forma scritta quanto se orale;
2) le opere e le composizioni musicali, con o senza parole, le opere drammatico-musicali e le variazioni musicali costituenti di per sé opera originale;
3) le opere coreografiche e pantomimiche, delle quali sia fissata la traccia per iscritto o altrimenti;
4) le opere della scultura, della pittura, dell'arte del disegno, della incisione e delle arti figurative similari, compresa la scenografia;
5) i disegni e le opere dell'architettura;
6) le opere dell'arte cinematografica, muta o sonora, sempreché non si tratti di semplice documentazione protetta ai sensi delle norme del Capo V del Titolo II;
7) le opere fotografiche e quelle espresse con procedimento analogo a quello della fotografia sempre che non si tratti di semplice fotografia protetta ai sensi delle norme del Capo V del Titolo II;
8) i programmi per elaboratore, in qualsiasi forma espressi purché originali quale risultato di creazione intellettuale dell'autore. Restano esclusi dalla tutela accordata dalla presente legge le idee e i principi che stanno alla base di qualsiasi elemento di un programma, compresi quelli alla base delle sue interfacce. Il termine programma comprende anche il materiale preparatorio per la progettazione del programma stesso.
9) le banche di dati di cui al secondo comma dell'articolo 1, intese come raccolte di opere, dati o altri elementi indipendenti sistematicamente o metodicamente disposti ed individualmente accessibili mediante mezzi elettronici o in altro modo. La tutela delle banche di dati non si estende al loro contenuto e lascia impregiudicati diritti esistenti su tale contenuto.
10) Le opere del disegno industriale che presentino di per sé carattere creativo e valore artistico.


La richiesta dell’associazione è talmente assurda che non troveresti una sentenza, simile alla fattispecie “de quo”, per nessun motivo al mondo.

Il Tribunale infatti, considererebbe inaccettabile una simile istanza !!!

Perché semmai, non chiedete all’associazione, in base a quale norma non sarebbe utilizzabile il titolo da voi scelto ???!!!
Ai sensi di quale articolo ??? Nella storia di Piacenza quindi, nessuno potrà più nemmeno nominare “Rassegna corale città di Piacenza” … è follia allo stato puro !!!

Spetta all’associazione, indicare la norma che vieterebbe l’utilizzo del titolo, già utilizzato nel 1987.

Vorrei proprio sapere cosa rispondono.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale