Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Eredità - Successione ereditaria del solo coniuge e dei fratelli e delle sorelle.





Un mio zio fratello di mio padre morto da qualche anno ha lasciato casa e capitali a sua moglie  ora anche lei deceduta da qualche giorno.
LA COPPIA NON AVEVA FIGLI Mentre sono in vita sia fratelli di mio zio sia fratelli di mia zia mentre mio padre e deceduto e mia madre è ancora in vita.
In questo caso senza un testamento i nipoti entrano nell'asse ereditario e quale posizione ha mia madre nell'asse ereditario ? Se invece c'è un testamento come posso venirne a conoscenza e esiste una quota legittima.



RISPOSTA



Tizio è sposato con Caia. I coniugi non hanno avuto figli. Tizio muore e, non avendo avuto figli, lascia tutta la sua eredità a sua moglie Caia, ai sensi dell'articolo 583 del codice civile.

Art. 583 del codice civile. Successione del solo coniuge.

In mancanza di figli legittimi o naturali, di ascendenti, di fratelli o sorelle, al coniuge si devolve tutta l'eredità.

Caia muore successivamente al decesso di Tizio e, in assenza di testamento, poiché alla sua morte non ci sono né figli (non ne ha mai avuti) né coniuge, tutta l'eredità è attribuita per successione legittima, ai fratelli di Caia, in parti uguali, ai sensi dell'articolo 570 del codice civile.

Art. 570 del codice civile. Successione dei fratelli e delle sorelle.

A colui che muore senza lasciare prole, né genitori, né altri ascendenti, succedono i fratelli e le sorelle in parti uguali.
I fratelli e le sorelle unilaterali conseguono però la metà della quota che conseguono i germani.


Non hanno alcun diritto ereditario sul patrimonio di Caia, i fratelli di Tizio ed i figli dei fratelli di Tizio.

Tua madre quindi, in assenza di testamento, non ha alcun diritto successorio sull'eredità di Caia.

Caia avrebbe potuto fare testamento ed avrebbe potuto lasciare, sempre con testamento, anche tutta la sua eredità a tua madre (così come ad un amico o alla Caritas). Alla morte di Caia infatti, non erano presenti soggetti aventi diritto alla legittima (coniuge e figli del “de cuius”). I soggetti aventi diritto alla legittima, ossia i soggetti legittimari, sono elencati nell'articolo 536 del codice civile.

Art. 536 del codice civile. Legittimari.

Le persone a favore delle quali la legge riserva una quota di eredità o altri diritti nella successione sono: il coniuge, i figli legittimi, i figli naturali, gli ascendenti legittimi.
Ai figli legittimi sono equiparati i legittimati e gli adottivi.


Se Caia ha lasciato un testamento con cui ha previsto un lascito a favore di tua madre, sarà il notaio che provvederà alla pubblicazione ed esecuzione delle ultime volontà di Caia, ad avvisare tua madre tempestivamente.

Laddove tua madre non dovesse ricevere alcun avviso, ciò significherebbe che Caia non le ha lasciato nulla in eredità.
Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale