Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Cancellazione della sanzione disciplinare del militare





Salve, sono un appuntato dei carabinieri in servizio. Volevo chiedere se è possibile richiede la cancellazione degli effetti della sanzione disciplinare del rimprovero e qualora possibile quali siano le modalità. Grazie



RISPOSTA



Occorre presentare istanza ex art. 75 del D.P.R n. 545/86, al fine di chiedere la cessazione degli effetti delle sanzioni disciplinari.

Ai sensi dell'art. 75 del D.P.R n. 545/86 i militari, trascorsi due anni dalla comunicazione della punizione, possono chiedere la cessazione delle sanzioni trascritte nella documentazione personale. Sulla richiesta il Ministro decide "tenendo conto del parere espresso dai superiori gerarchici e di tutti i precedenti di servizio del ricorrente".

L'organo decidente, ossia il ministero della difesa direzione generale (decide con proprio decreto), deve comparare gli apporti positivi dati dal militare, successivamente alla comminazione della sanzione. In ragione di tutti i tuoi precedenti di servizio e dei pareri dei tuoi superiori gerarchici, il Ministero potrebbe decidere di cancellare gli effetti della sanzione disciplinare.

Riporto la norma in questione.

Art. 75. Cessazione degli effetti delle sanzioni disciplinari di corpo.

1. I militari possono chiedere la cessazione di ogni effetto delle sanzioni trascritte nella documentazione personale. L'istanza relativa può essere presentata, per via gerarchica, al Ministro
competente dopo almeno due anni di servizio dalla data della comunicazione della punizione, se il militare non ha riportato, in tale periodo, sanzioni disciplinari.
2. Il Ministro decide entro sei mesi dalla presentazione dell'istanza tenendo conto del parere espresso dai superiori gerarchici e di tutti i precedenti di servizio del richiedente.
3. In caso di accoglimento dell'istanza le annotazioni relative alla sanzione inflitta sono eliminate dalla documentazione personale, esclusa peraltro ogni efficacia retroattiva.


L'istanza deve essere presentata al Ministro della difesa.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale