Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Bocciatura annullata dal TAR, la scuola nega il computer ad alunno dislessico





Mio figlio ha frequentato la prima media, é dislessico, necessita l'uso del computer portatile che ho dovuto acquistare l'anno scorso con il Personal Reader (è il lettore di testi digitali che funziona direttamente su Chiavetta USB), é stato bocciato.
Quest'anno, tra una scusa e l'altra non gli hanno fatto usare il computer, non hanno fornito i libri su cd come l'anno scorso, strumenti indispensabili per apprendere. Vi chiedo, é possibile fare qualcosa contro questa bocciatura, e per il prossimo anno obbligare la scuola a fargli usare gli strumenti indispensabili ? grazie Cordiali saluti



RISPOSTA



Certamente sì, ci sono tutti i presupposti per chiedere con ricorso al TAR

1)l'annullamento della bocciatura di tuo figlio
2)la condanna della scuola a mettere a disposizione di tuo figlio, dal prossimo anno scolastico, l'attrezzatura didattica necessaria per consentirgli l'apprendimento. Numerose sentenze del TAR, in particolar modo del TAR Lombardia, hanno enucleato il seguente principio.

“E' legittimo ammettere alla classe superiore un ragazzo dislessico perché la sua condizione è stata totalmente ignorata dagli insegnanti, in quanto la scuola non gli ha messo a disposizione gli strumenti didattici idonei a seguire le lezioni e un piano di studi personalizzato”.

L'acquisto di attrezzature e di sussidi didattici, anche informatici, deve avvenire ai sensi della legge 104/92, art.13, comma 1, lett. b e della conseguente Direttiva 766/96 e successive conferme, che provvede annualmente all'assegnazione dei fondi del capitolo 1149 del Bilancio del Ministero della pubblica istruzione. Tuo figlio ha diritto, ai sensi di legge, all'uso dei suddetti strumenti didattici necessari per l'apprendimento … non si tratta di una discrezionale valutazione ovvero di una gentile concessione dell'istituto scolastico.

Il ragazzo dislessico ha diritto ai necessari sussidi didattici. I sussidi didattici sono gli oggetti, gli strumenti, le attrezzature, i materiali (strutturati e non) compresi i mezzi audiovisivi e informatici che possono facilitare l' autonomia, la comunicazione e il processo di apprendimento. Tra questi particolare importanza assume il computer e le sue nuove tecnologie, per le numerose e innovative potenzialità che offrono nel campo educativo e della didattica delle singole discipline.
Per gli alunni disabili, accanto ai sussidi tradizionali, devono essere messi a disposizione tutti i materiali hardware e software che possono essere facilmente e utilmente utilizzati nella scuola.
E' stato palesemente violato il diritto alla studio dell'alunno, la bocciatura è assolutamente illegittima e sarà annullata dal TAR.

A disposizione per tutti i chiarimenti del caso.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale