Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Diritto privato - Comunione forzosa del muro sul confine





Buongiorno,
sono proprietaria, insieme ai miei fratelli, di una abitazione ereditata nel 1996. È una casa non abitata, situata nel centro storico del paese.
Quattro anni fa è stata acquistata la casa confinante la nostra e i nuovi proprietari hanno sopraelevato parte del muro di confine senza alcun avviso e ora vorrebbero rifare l'intera muratura suddividendo le spese.
Essendo la nostra famiglia proprietaria della casa dai primi del 1900, abbiamo sempre saputo che entrambe le murature di confine sono di nostra proprietà. Al sorgere del problema con il nuovo vicino, abbiamo verificato con rilievi, progetto della casa e documentazione catastale. Risulta che le murature confinanti, di 0,40 m ognuna, sono all'interno del nostro lotto e che quando la nostra abitazione è stata realizzata i lotti confinanti non erano costruiti.
Pertanto sia il tecnico da noi contattato che il tecnico contattato dal vicino sono arrivati alla conclusione che le murature siano di nostra proprietà.
Il vicino sostiene che ciò va comunque dimostrato legalmente.
La soluzione ideale al problema sarebbe che il vicino realizzasse una sua muratura all'interno del suo lotto, ma lui sostiene che dopo 15 anni il muro diventa di proprietà di entrambi.
Esiste realmente una legge in tal senso?
E se si:
ha validità automatica o necessita di qualche azione legale (usucapione?)
è applicabile al suo caso considerato che è proprietario da solo 4 anni?
Seppure la muratura fosse stata di proprietà comune, il vicino non avrebbe dovuto avvisarci prima di operare con un qualsiasi intervento sulla stessa?
È obbligatoria la presenza di una muratura di confine tra due abitazioni o sarebbe possibile anche utilizzare un qualsiasi altro metodo divisorio, ad es. una rete?

Ringraziando anticipatamente porgo cordiali saluti.



RISPOSTA



Il vicino dice delle cose piuttosto singolari: voi dovreste dimostrare legalmente le vostre argomentazioni, mentre lui può tranquillamente fare riferimento ad una norma fantomatica, che non esiste da nessuna parte, e non si sente nemmeno obbligato a citare l’articolo di legge contenente la suddetta norma !!!

La proprietà del muro, da parte vostra, può essere dimostrata con le risultanze catastali. Non possono sussistere dubbi a tal proposito …

La soluzione alla tua controversia giuridica invece, è contenuta nell’articolo 874 del codice civile.

Articolo 874 del codice civile - Comunione forzosa del muro sul confine.

Il proprietario di un fondo contiguo al muro altrui può chiederne la comunione, per tutta l'altezza o per parte di essa, purché lo faccia per tutta l'estensione della sua proprietà. Per ottenere la comunione deve pagare la metà del valore del muro, o della parte di muro resa comune, e la metà del valore del suolo su cui il muro è costruito. Deve inoltre eseguire le opere che occorrono per non danneggiare il vicino.

Il vicino deve chiedere la comunione forzosa del muro di tua proprietà, posto sul confine, pagando la metà del valore del muro reso comune e la metà del valore del suolo su cui il muro è costruito.

Il vicino ti ha chiesto espressamente la comunione forzosa del muro, pagandoti il corrispettivo previsto dalla legge ??? Egli ha commesso invece un grave illecito di carattere civile, sopraelevando un muro che non gli apparteneva nel modo più assoluto.

Il muro, attualmente, è ancora di tua esclusiva proprietà.

Se il vicino intende chiedere la comunione forzosa del muro, ai sensi dell’articolo 874 del codice civile, non deve fare altro che pagare quanto di competenza.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale