Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Diffamazione su facebook, rogatoria internazionale acquisizione prove





Egregio staff avvocatogratis.it,Le scrivo questa mail perche' vorrei ricevere un'approfondita consulenza concernente un caso di diffamazione avvenuto sul social network "Facebook" ai danni della mia persona.Le spiego in sintesi la situazione: durante un corso da parrucchiere per uomo e per donna, alcuni colleghi frequentanti il suddetto corso,pubblicano e condividono tra loro ma anche con persone perfettamente sconosciute post e video altamente denigratori sul mio conto, offendendo profondamente il diritto all'onore e il decoro morale della mia persona (dandomi della prostituta !!!).
Queste notizie mi vengono riferite grazie ad un amico non appartenente al corso che mi racconta appunto dell'accaduto,io prendo atto della situazione e di conseguenza per tutelare la mia reputazione decido di querelare tali persone alla polizia postale.Raccontata brevemente la faccenda che purtroppo mi e'capitata,vorrei sapere e' possibile avviare una rogatoria internazionale per far aprire gli archivi di Facebook a fini di acquisizione probatoria come e' gia' successo ad esempio in diversi casi di pedofilia?
Nel caso il reato di diffamazione sia connesso a reati di corruzione e riciclaggio ci sono buone possibilita' che la Repubblica Italiana dia corso ad una rogatoria verso un'autorita' straniera?Per quali reati lo stato italiano puo' avviare una rogatoria internazionale?
Le ho posto questo quesito importante perche' credo che tali diffamatori abbiano nel frattempo cancellato tutti i post e i video presenti nei loro accounts e sostituito gli hard disk dei loro computer andando cosi' ad inquinare le prove,per me dunque una rogatoria internazionale sarebbe un ottimo modo per acquisire una prova scientifica nonche' una preziosissima testimonianza in un processo penale.Nell'attesa di un suo esaustivo parere,
La ringrazio moltissimo per l'attenzione prestatami e Le porgo i miei piu' cordiali e distinti saluti.



RISPOSTA



Ci sono tutti i presupposti per inoltrare la rogatoria internazionale per l'acquisizione di materiale probatorio. Anzi ti dirò di più … la rogatoria internazionale non è nemmeno necessaria, in quanto lo Staff di Facebook ha sempre collaborato con le forze dell’ordine italiane e non ha mai condizionato l’invio di informazioni alla richiesta di rogatoria internazionale; le informazioni inviate dallo Staff di Facebook tuttavia, si limitano alla mera trasmissione di file di log, risultando quasi sempre impossibile ricevere concreti risultati in ordine ai contenuti presenti all’interno dei suoi server.

… un risultato piuttosto sterile, ai fini delle indagini preliminari, in corso in Italia !!!

Nel caso in questione si tratterebbe di rogatoria internazionale all’estero; in tal caso, la richiesta proviene da giudici italiani, per cui è necessario il solo vaglio politico del Ministro della giustizia che è abilitato a decretare di non dare corso alla rogatoria per motivi attinenti alla sicurezza o ad altri interessi nazionali. Se la richiesta è ritenuta inoltrabile dal Ministro, la rogatoria è trasmessa all’autorità estera, valendosi dei canali diplomatici. La rogatoria può essere inoltrata sia per il reato di diffamazione, sia per il reato di corruzione e riciclaggio. Ripeto … con lo staff di facebook non è necessario inviare la preliminare rogatoria internazionale: essi hanno sempre collaborato con la polizia giudiziaria italiana, senza pretendere il preventivo inoltro della rogatoria.

Nella tua mail, hai scritto che i diffamatori avrebbero distrutto il “corpo del reato”. Perché scrivi questo ??? Sono stati avvisati della tua denunzia ???

A mio parere, la polizia postale, con le modalità previste dall’art. 247 comma 1 bis codice di procedura penale, dovrebbe porre in essere un'immediata perquisizione informatica, per sequestrare il “materiale” utilizzato al fine di porre in essere il reato di diffamazione. Così facendo, si otterrebbero sicuramente ottimi risultati, dal punto di vista dell'acquisizione delle fonti di prova !!! La rogatoria internazionale allo staff di facebook invece, potrebbe concretizzarsi invece in una sterile trasmissione di file di log … non so fino a che punto utile per la polizia postale.

A disposizione per tutti i chiarimenti del caso.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale