Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Installazione nuovo ascensore condominiale





Per l'installazione di un ascensore ex novo le spese vanno ripartite ai sensi dell'art.1123 c.c. secondo la Tabella Millesimale di proprietà. Il sottoscritto, proprietario di tre unità interne all'edificio ( mill. 298,66) e di un negozio esterno, che si trova a fronte strada,(mill. 122,26) è tenuto a pagare la quota per 298,66 mill. o per 420,92 millesimi ? Si precisa inoltre che l'art. 10 del Regolamento di Condominio prevede. "Le spese per l'impianto, per la manutenzione ordinaria e straordinaria sono da ripartire fra tutti i condomini che ne sono comproprietari, secondo la Tabella Millesimale contrassegnata con la lettera B, allegata al presente Regolamento."In attesa di un loro urgente riscontro, si ringrazia. Grazie. Il sottoscritto, ai sensi della sentenza della Cassazione del 29704/1992, ritiene che i negozi, per come è strutturato l'edificio, posti sul fronte strada statale, non hanno accesso all'ascensore, situato in un androne chiuso da un portone di ferro, apribile solo con la chiave. Pertanto nella suddetta ripartizione vanno considerati solo i millesimi di proprietà dei condomini che hanno accesso e possono usufruire del bene comune.



RISPOSTA



Sono perfettamente in sintonia con quello che hai scritto, per i motivi seguenti:
le pronunce in materia di ripartizione delle spese dell'installazione di un nuovo ascensore, successive alla recente riforma del condominio, non sono numerose. Si è pronunciato tuttavia il Tribunale, Torino, sez. III, civile, con ordinanza 28/08/2013.

La domanda a cui rispondere è la seguente: ripartizione in base all'articolo 1124 oppure in base all'articolo 1123 del codice civile ?
Il tribunale esclude l'applicazione dell'articolo 1124 del codice civile (trattandosi di istallazione di ascensore ex novo), indicando l'applicazione dei criteri ordinari di cui all'articolo 1123 del codice civile.
Quest'ultimo articolo è composto da più norme, una delle quali è un criterio di buon senso prima ancora che un criterio di carattere giuridico: si tratta del secondo comma, ossia il principio di equità sostanziale e di proporzione tra la spese ed il beneficio per il singolo condomino. Ad esempio, i proprietari di negozi al piano terra, non sono tenuti a partecipare alle spese di illuminazione delle scale che conducono agli appartamenti posti ai piani superiori, ai sensi di tale principio.

Art. 1123 del codice civile. Ripartizione delle spese.

Le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell'edificio per la prestazione dei servizi nell'interesse comune e per le innovazioni deliberate dalla maggioranza sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno, salvo diversa convenzione.
Se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell'uso che ciascuno può farne.
Qualora un edificio abbia più scale, cortili, lastrici solari, opere o impianti destinati a servire una parte dell'intero fabbricato, le spese relative alla loro manutenzione sono a carico del gruppo di condòmini che ne trae utilità.

... ed allora se siamo d'accordo sul teorema, dobbiamo essere d'accordo anche sul corollario.
Se la giurisprudenza ritiene di applicare alla ripartizione delle spese per l'installazione ex novo di un ascensore, l'articolo 1123 del codice civile, dovrà applicarsi anche il corollario della proporzionalità tra la spese ed il beneficio e si dovranno quindi escludere dalla spesa i locali che nessun beneficio, neppure potenziale (!!!), potrebbero trarre dall'installazione dell'ascensore.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale