Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Violazione di domicilio nella comunione ereditaria, comproprietà di un appartamento


 

Massimo da Milano:

 

Un anno fa' e' morta la mia amata madre...in conseguenza e' stata fatta la successione...e' quindi sono in parte minore proprietario dell'appartamento in cui viviamo mio padre e io che sono maggiorenne(30)....


un mese fa' senza chiedermi alcun permesso mio padre ha portato nella stessa casa a convivere una extracomunitaria insopportabile di 40 anni piu giovane di mio padre....


alla mia manifestazione contraria mio padre mi ha risposto che se non mi andava bene potevo uscire di casa....cosa che intendo al piu presto fare.....

ma essendo anche in parte proprietario della casa POSSO LEGALMENTE NEGARE CHE QUESTA PERSONA che tra l'altro puo essere anche una delinquente viva nella casa in parte mia...oppure posso pretendere che mio padre venda l'appartamento e mi liquidi la mia quota...

 

avvocato risponde online

Essendo comproprietario dell’appartamento, hai diritto ad impedire che persone non proprietarie dell’immobile, possano dimorare all’interno dello stesso.
Senza il tuo consenso, la signora non può dimorare nemmeno nella zona dell’appartamento relativa alla quota di proprietà di tuo padre. La signora può entrare nell’appartamento quando è presente tuo padre, può trascorrere delle ore con lui, ma non può assolutamente risiedere nello stesso ed utilizzare le chiavi di casa come se fosse proprietaria del bene.
Cosa direbbe tuo padre se permettessi a tutte le tue fidanzate di vivere all’interno dell’appartamento? Sono sicuro che la cosa non sarebbe di suo gradimento. Tuo padre, se vuole vivere con la sua signora nella casa di tua proprietà, deve pertanto, comprare la tua quota ereditaria, liquidandola in denaro.
Se non dovesse avere alcuna intenzione di ascoltare le tue ragioni, sarai costretto a denunciare la signora extracomunitaria, per violazione di domicilio, presso la Procura della Repubblica.
Nelle comunioni ereditarie, le quote di proprietà degli eredi non si possono identificare fisicamente con delle porzioni di proprietà; quindi, non ha alcun senso sostenere che possa esistere una porzione di appartamento dove tuo padre ha diritto di ospitare chi vuole. E’ comunque necessario il tuo consenso. Distinti saluti.

 

 

 

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale