Agenzia immobiliare richiede provvigione con trattativa non conclusa




 

Paolo da Reggio Emilia:

 

Buongiorno, mi e' stato chiesto da una ag. immobiliare il pagamento della provvigione relativa alla vendita di un appartamento che era stato trattato da loro non in esclusiva. La trattativa non era andata a buon fine in un primo tempo in quanto non concesso il mutuo al compratore.

Successivamente e' stata conclusa escludendo l'agenzia. Il venditore aveva firmato una proposta di acquisto e il venditore l'aveva accettata. E' lecita la richiesta dell'agenzia nonostante in un primo momento la trattativa non sia stata conclusa (nemmeno il preliminare)?

Attendo risposta e ringrazio anticipatamente

 

avvocato risponde online

Ai sensi dell’articolo 1748, I comma, del codice civile, “per tutti gli affari conclusi durante il contratto, l’agente ha diritto alla provvigione quando l’operazione è stata conclusa per effetto del suo intervento”; l’agenzia immobiliare non ha diritto ad alcun compenso per la cessione dell’immobile in quanto, tale negozio, non si configura come una conseguenza diretta della sua attività di intermediazione.
Controlla comunque che nel contratto firmato con l’agenzia, non siano presenti delle clausole in deroga all’articolo 1748, per cui il diritto alla provvigione sorge indipendentemente dall’attività di intermediazione nel contratto immobiliare.
Cordiali saluti.