Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Contratti - Recesso dal contratto e compravendita immobiliare





Tomas e Chiara sono fidanzati ed acquistano una casa per andarci a convivere. Con atto notarile si intestano la casa al 70% Tomas e al 30% Chiara, rispettivemente all'importo di acquisto da ogniuno versato.
Aprono un mutuo prima casa, intestato ad entrambi.
Il mese stesso in cui i due devono andare a vivere insieme, lei gli rivela di avere una relazione con un altra persona da 2 mesi e quindi non vuole piu andare a convivere.
Si decide che non conviene vendere la casa visto la crisi e l'abbassamento dei prezzi nel settore immobilare, e che Tomas avrebbe provveduto ad aquistare la quota di Chiara; passano 8 mesi, in cui Tomas va a vivere nella casa, prendendo la residenza, e pagando da solo il mutuo oneroso (nonostante sia intestato a entrambi). Chiara chiede di andare dal notaio per vendere a Tomas la propria quota.
Tomas chiede che essendo Chiara ad aver voluto recedere al "contratto" di prima casa e di pagamento mutuo, paghi interamente le spese notarili per la nuova stipula. Tomas non e' d'accordo, imputando interamente la causa del recesso a Chiara, vorrebbe che le spese notarili fossero pagate interamente da Chiara.
Intanto Tomas provvede a modificare il mutuo, intestandolo solo a se, e accollandosi le spese ulteriori del nuovo mutuo.
Cosa puo' fare Tomas?



RISPOSTA



Chiara deve rimborsare a Tomas le rate del mutuo che avrebbe dovuto versare, in quanto comproprietaria dell'immobile; quest'ultimo ha versato, nell'ultimo periodo, anche le rate pertinenti alla quota di proprietà del 30% della ex partner. Chiara è tenuta a continuare versare le rate del mutuo di sua competenza, fino al momento della stipula del nuovo contratto di compravendita, ossia fino al momento in cui cesserà di essere comproprietaria al 30%. Deve pagare il mutuo a prescindere dalla circostanza che la casa attualmente è abitata soltanto da Tomas (le spese per le varie utenze saranno pagate soltanto da Tomas, mentre il mutuo grava anche su Chiara, per il semplice fatto di essere comproprietaria al 30%). Tomas otterà dal giudice il rimborso delle rate del mutuo relative a Chiara, già "anticipate", oltre agli interessi al tasso di interesse legale.

Per quanto riguarda l'aspetto fiscale del beneficio della "prima casa", l'eventuale avviso di liquidazione della maggiore imposta di registro, oltre a sanzioni ed interessi, emesso dall'Agenzia delle Entrate, sarà sopportato integralmente da Chiara; Tomas infatti ha già spostato la residenza, presso l'appartamento acquistato.

Non si tratta del recesso di una parte dal contratto di compravendita, ma di una nuova compravendita immobiliare, ossia dell'acquisto del 30% dell'immobile, da parte dell'altro comproprietario. Le motivazioni che sono alla base del nuovo contratto sono irrilevanti per il diritto, né la normativa può essere interpretata in maniera punitiva, dal giudice, alla luce di un giudizio morale o etico negativo sul comportamento di Chiara.
Le spese del rogito notarile di compravendita (che si dividono fra imposte, spese vive e onorario del notaio) saranno tutte a carico dell'acquirente (Tomas) a cui spetta, infatti, anche il diritto di scegliere un notaio di propria fiducia per la stipula dell'atto; identiche conclusioni per le imposte dovute per la registrazione.

Tomas farebbe bene a modificare il mutuo, soltanto successivamente alla stipula del nuovo contratto di vendita. Ripeto: fino a che Chiara sarà comproprietaria dell'appartamento, sarà obbligata a pagare le rate del mutuo di sua competenza.
Sono a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale