Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Diritto penale - Estensione della liberazione anticipata alla libertà controllata.





Buon Giorno, ho avuto una condanna penale ad 1 anno, tramutata in libertà controllata per n. 2 anni.
E' previsto una riduzione della libertà controllata, o è possibile chiedere la riduzione della pena anticipata ?



RISPOSTA



La legge non prevede la possibilità di ottenere una riduzione della libertà controllata.
I soggetti in libertà controllata semmai, possono beneficiare di sospensioni della pena per un periodo non superiore a sette giorni, per motivi di particolari rilievo, attinenti al lavoro, lo studio o la famiglia. Si tratta dell’unico beneficio.

La libertà controllata è una modalità di sostituzione delle pene detentive brevi (art. 53 L. 689/81), ed anche una modalità di conversione di pene pecuniarie (art. 102 L. 689/81).

Durante tale periodo il condannato è sottoposto alle seguenti prescrizioni, determinate, con ordinanza, dal Magistrato di Sorveglianza:

· divieto di allontanarsi dal comune di residenza salvo autorizzazione, di volta in volta per motivi di studio, di lavoro, di famiglia o di salute;

· obbligo di presentarsi almeno una volta al giorno nelle ore fissate presso l´ufficio di Pubblica Sicurezza, o, in mancanza di questo, presso il Comando dei Carabinieri territorialmente competente;

· divieto di detenere a qualsiasi titolo armi, munizioni ed esplosivi;

· sospensione della patente di guida (qualora sia necessaria per l´attività lavorativa il Magistrato di Sorveglianza può regolamentare tale sospensione in base all´art. 62 2° comma L. 689/81):

· ritiro del passaporto, nonché sospensione della validità ai fini dell´espatrio di ogni altro documento d´identità;

· obbligo di conservare e di presentare ad ogni richiesta degli organi di polizia e nel termine fissato, la copia dell´ordinanza del Magistrato di Sorveglianza nella quale sono indicate le modalità di esecuzione della pena sostitutiva e delle eventuali modificazioni.

Gli organi competenti per il controllo sull´adempimento delle prescrizioni sono l´Ufficio di pubblica sicurezza del Comune ove si svolge la misura, o il comando dell´Arma dei carabinieri.

La libertà controllata è disciplinata dagli articoli 53 e 56 della legge 689 del 24/11/81.

Art. 56 Libertà controllata

La libertà controllata comporta in ogni caso:

1) il divieto di allontanarsi dal comune di residenza, salvo autorizzazione concessa di volta in volta ed esclusivamente per motivi di lavoro, di studio, di famiglia o di salute;  

2) l'obbligo di presentarsi almeno una volta al giorno, nelle ore fissate compatibilmente con gli impegni di lavoro o di studio del condannato, presso il locale ufficio di pubblica sicurezza o, in mancanza di questo, presso il comando dell'Arma dei carabinieri territorialmente competente;

3) il divieto di detenere a qualsiasi titolo armi, munizioni ed esplosivi, anche se è stata concessa la relativa autorizzazione di polizia;  

4) la sospensione della patente di guida;  

5) il ritiro del passaporto, nonché la sospensione della validità, ai fini dell'espatrio, di ogni altro documento equipollente;  

6) l'obbligo di conservare e di presentare ad ogni richiesta degli organi di polizia e nel termine da essi fissato l'ordinanza emessa a norma dell'articolo 62 e l'eventuale provvedimento di modifica delle modalità di esecuzione della pena, adottato a norma dell'articolo 64.  

Nei confronti del condannato il magistrato di sorveglianza può disporre che i centri di servizio sociale previsti dalla legge 26 luglio 1975, n. 354, svolgano gli interventi idonei al suo reinserimento sociale.  

Nei confronti del condannato tossicodipendente che abbia in corso un programma terapeutico residenziale o semiresidenziale presso una delle strutture di cui all'art. 94 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309, e successive modificazioni, e che ne faccia richiesta, l'obbligo di cui al numero 2) del primo comma può essere sostituito dalla attestazione di presenza da parte del responsabile della struttura.


Art. 53 Sostituzione di pene detentive brevi

Il giudice, nel pronunciare la sentenza di condanna, quando ritiene di dovere determinare la durata della pena detentiva entro il limite di due anni, può sostituire tale pena con quella della semidetenzione; quando ritiene di doverla determinare entro il limite di un anno, può sostituirla anche con la libertà controllata; quando ritiene di doverla determinare entro il limite di sei mesi, può sostituirla altresì con la pena pecuniaria della specie corrispondente.


Mi chiedi se è possibile chiedere la liberazione anticipata.

La liberazione anticipata consiste in una riduzione della pena che realizza il risultato di anticipare il termine finale del periodo di detenzione.

L'art. 54 dell'Ordinamento penitenziario definisce la liberazione anticipata come

"una detrazione di quarantacinque giorni per ogni singolo semestre di pena scontata" che è concessa "al condannato a pena detentiva che abbia dato prova di partecipazione all'opera di rieducazione", allo scopo:

a. del riconoscimento di tale partecipazione,
b. del suo più efficace reinserimento nella società.

Il presupposto sostanziale della liberazione anticipata è il riconoscimento della partecipazione del soggetto all'opera di rieducazione: funzione principale dell'istituto è, quindi, quella di gratificare un comportamento dell'interessato. La finalità del più efficace reinserimento nella società si realizza attraverso la riduzione della pena detentiva in corso di esecuzione, che determina l'anticipazione del ripristino dello stato di libertà per il condannato: in questo senso, pertanto, si parla di un efficace strumento di reinserimento.

La liberazione anticipata è prevista dall’articolo 54 dell’ordinamento penitenziario.

Art. 54.(Liberazione anticipata).

1. Al condannato a pena detentiva che ha dato prova di partecipazione all'opera di rieducazione e'concessa, quale riconoscimento di tale partecipazione, e ai fini del suo piu'
efficace reinserimento nella società, una detrazione di quarantacinque giorni per ogni singolo semestre di pena scontata. A tal fine e' valutato anche il periodo trascorso in stato di custodia cautelare o di detenzione domiciliare.
2. La concessione del beneficio e' comunicata all'ufficio del pubblico ministero presso la corte d'appello o il tribunale che ha emesso il provvedimento di esecuzione o al pretore se tale provvedimento e' stato da lui emesso.
3. La condanna per delitto non colposo commesso nel corso dell'esecuzione successivamente alla concessione del beneficio ne comporta la revoca.
4. Agli effetti del computo della misura di pena che occorre avere espiato per essere ammessi ai benefici dei permessi premio, della semilibertà e della liberazione condizionale, la parte di pena detratta ai sensi del comma 1 si considera come scontata. La presente disposizione si applica anche ai condannati all'ergastolo.


Poiché non hai trascorso nemmeno un giorno di reclusione, non puoi avere maturato il diritto alla liberazione anticipata (45 giorni per ogni semestre di pena scontata).

La liberazione anticipata è stata estesa alla misura dell’affidamento in prova al servizio sociale, ma non può essere concessa ai soggetti sottoposti alla sanzione sostitutiva della libertà controllata. Il legislatore e la giurisprudenza della Corte di Cassazione hanno sempre radicalmente escluso tale possibilità.
Con la libertà controllata infatti, non sussiste lo stato detentivo necessario per richiedere il beneficio della liberazione anticipata.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale