IMU seconda casa, comodato d'uso





Di seguito 3 quesiti sull' IMU:


1-Ho un immobile in cui sono domiciliato con la mia famiglia di proprietà di mio padre. Mio padre deve pagare l'IMU come prima casa oppuredeve pagare come se fosse una seconda casa visto che lui è già proprietario di quella in cui vive??

2-Ho una casa in affitto e dovrei pagare relativamente ad essa,  l'imu come seconda casa.
Potrebbe dirmi l'aliquota base dell'IMU per la seconda casa ??? Il comune  potrebbe aumentare l'aliquota sulle seconde case ???


3-Avvocato sono disperato, ho due immobili ed a giugno devo pagare, riguardo uno di essi (la villa al mare) l'IMU come seconda casa. … e se concedessi la villa al mare a mio figlio in comodato d'uso gratuito ? Mio figlio è da poco maggiorenne e non è sposato.

RISPOSTA



1-L'imposta sugli immobili IMU si applica anche sugli immobili in comodato d'uso. Il decreto Monti ha cancellato la disposizione (il comma 3, dell’articolo 58 e le lettere d), e) ed h) del comma 1, dell’articolo 59 del decreto legislativo 15 dicembre 1997, n. 446) che consentiva nella vecchia imposta ICI di assimilare all'abitazione principale gli immobili concessi ad uso gratuito ai familiari. L'abitazione in questione sarà considerata imponibile come seconda casa, tuttavia il regolamento sulle imposte comunali potrebbe prevedere l'applicazione di un'aliquota ridotta, equiparando il comodato d'uso a favore di un familiare alla locazione.

2-L'aliquota base IMU "seconda casa" è pari al 7,6 per mille, sulla base di  quanto previsto nel decreto Monti. I comuni possono variare l'aliquota al  ribasso o al rialzo di 0,3 punti percentuali. L'aliquota massima potrebbe  quindi essere fissata dal comune al 10,6 per mille.


3-Purtroppo per lei, l'IMU si applica anche sugli immobili in comodato d'uso.

Il decreto Monti ha abrogato il comma 3, dell’articolo 58 e le lettere d), e) ed h) del comma 1, dell’articolo 59 del decreto legislativo 15 dicembre 1997, n. 446, in materia di ICI, che consentiva di assimilare all'abitazione principale, gli immobili concessi ad uso gratuito ai familiari. A partire dall'anno in corso, gli immobili concessi in comodato d'uso sono quindi, secondo il decreto Monti, considerati imponibili come seconde case con aliquota IMU ordinaria. Ad esempio, una seconda casa concessa in uso gratuito al figlio, non potrà più beneficiare né delle detrazioni per l'abitazione principale, né delle aliquote ridotte.

Il regolamento comunale in materia di imposte e tasse, potrebbe tuttavia prevedere l'applicazione dell'aliquota ridotta prevista per le abitazioni concesse in locazione, agli immobili concessi in comodato d'uso ai parenti.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale