Erede vuole destinare parte dell'eredità ai fratelli della convivente deceduta. Testamento olografo





Gent.le avvocato, 3 anni fa è mancata la mia compagna, convivevamo da 6 anni,  dopo circa 1 anno e mezzo ho rivenuto un testamento olografo in cui destinava tutto il suo patrimonio a me ed è molto. Per correttezza ne ho parlato alla famiglia, ossia con i suoi tre fratelli. Premetto che mi sento a disagio nell'accettare tutta l'eredità e vorrei destinarne buona parte ai nipotini della mia compagna. Ma il mio quesito è un altro; come posso mantenere buoni rapporti con la famiglia dando dignità alle volontà della mia compagna e serenità a noi vivi. Posso riservarmi una parte dei beni e lasciare a chi voglio io la restante parte? I fratelli al momento tacciono, io vorrei evitare di depositare il testamento e vorrei trovare un sereno accordo.
Come devo agire insomma cosa devo fare per essere nel giusto e accontentare tutti. Aspetto un vostro serio consiglio e vi ringrazio.



RISPOSTA



Prima di tutto devi presentare il testamento olografo al notaio di fiducia, per la pubblicazione e per l'accettazione dell'eredità.
Quando avrai accettato l'eredità (non puoi accettare parzialmente l'eredità: o scegli di essere erede o rinunci a tutta l'eredità), potrai disporre del patrimonio ereditario della tua compagna, a tuo piacimento, con delle donazioni.
Potrai donare un immobile ai nipotini, potrai donare del denaro ai fratelli, potrai cambiare idea e tenere tutto per te … non hai vincoli giuridici !!!

Insomma, accetta normalmente l'eredità, poi fai quello che desideri, con dei normalissimi atti di donazione …

Ti sei posta a mio parere, un falso problema.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti.