Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Aspettativa non retribuita di un anno del dipendente pubblico per avviare un'attività professionale o imprenditoriale





Buonasera,Sono un maresciallo dell'esercito e vorrei porvi una domanda sull'aspettativa per i dipendenti della Pubblica amministrazione. Mia sorella sta aprendo una piccola attività imprenditoriale: si tratta di un bar/gelateria (S.r.l.).Ho letto qualcosa a proposito dell'aspettativa per motivi privati per i dipendenti della Pubblica Amministrazione e, in particolare, che può essere concessa anche per avviare attività imprenditoriali. Secondo voi, acquisendo una parte di quote della società in parola, ci sarebbero i presupposti per richiedere un anno di aspettativa? C'è una percentuale esatta ovvero un incarico particolare che dovrei avere all'interno della società?Cordialmente



RISPOSTA



Facciamo chiarezza: si tratta dell'aspettativa per avviare un'attività professionale o imprenditoriale. L'aspettativa per avviare un'attività professionale o imprenditoriale consiste nel diritto spettante al dipendente pubblico di essere collocato in aspettativa dall'amministrazione di appartenenza, nel caso in cui intenda avviare un'attività in proprio, di natura professionale o imprenditoriale. Si tratta quindi di un'aspettativa non retribuita introdotta dal cosiddetto Collegato Lavoro (L. n. 183/2010, art. 18), con l'intento di consentire l'avvio di un'attività ai pubblici dipendenti con la garanzia del mantenimento del posto di lavoro.

Tanto premesso, rispondo al tuo quesito.
Per ottenere l'aspettativa di cui sopra, non è sufficiente essere socio di una SRL, ossia di una società di capitali. Non è sufficiente essere un semplice investitore della SRL, senza poteri di amministrazione della società.
Per ottenere l'aspettativa di cui sopra, occorre avere poteri di gestione ed amministrazione della società medesima, ossia ad esempio, essere membro del consiglio di amministrazione, amministratore delegato oppure avere potere di firma o in generale di impegno nei confronti dei terzi. Rappresentare la SRL all'esterno, nei confronti dei terzi … non essere un semplice investitore della società di capitali.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale