Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Fisco e tributi - Rimborso IRAP, inammissibilità del ricorso alla commissione tributaria.





Ho fatto ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale per il mancato rimborso dell'IRAP da parte della Agenzia Entrate.
Il ricorso è stato presentato dopo alla domanda alla Agenzia senza risposta. Purtroppo per un vizio di forma è stato giudicato dalla Commissione tributaria come inammissibile:

..mancata notifica dello stesso all'ufficio competente...

Domanda:
-E' possibile ripresentare il ricorso (privoi di  vizi formali) alla stessa Commissione?

-Se sì, il termine di ripresentazione è di 60 gg dalla data di notifica della inammissibilità?

La prescrizione del credito IRAP è di 10 anni?

Grazie



RISPOSTA



Ai sensi del comma 5 dell’articolo 5 del decreto legislativo n. 546 del 1992, il processo deve essere riassunto dal ricorrente, entro il temine indicato nella sentenza della commissione tributaria, con cui i giudici hanno dichiarato l’incompetenza territoriale dell’ufficio a cui il ricorso è stato notificato. Se nella sentenza, relativa all’inammissibilità del ricorso, non è indicato espressamente un termine per la riassunzione, il processo deve essere riassunto entro sei mesi della comunicazione della sentenza medesima, con notifica presso l’ufficio dell’agenzia delle entrate competente territorialmente.

Controlla la sentenza della commissione tributaria: sei ancora nei termini per la riassunzione del processo ??? I giudici hanno indicato l’ufficio dell’agenzia delle entrate competente territorialmente ??? In caso di mancata riassunzione, da parte del ricorrente, il processo si estingue a norma di legge.

Per completezza espositiva, il termine entro cui è possibile presentare l’istanza di rimborso dell’IRAP è pari a 48 mesi dalla data di pagamento; al riguardo la giurisprudenza delle commissioni tributarie ha stabilito che tale termine decorre dalla data del versamento del saldo, e non dalla data dei singoli versamenti, in quanto l’obbligazione diventa definitiva, solo al momento della determinazione del quantum dovuto per tutto l’anno.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti e per esaminare, se vorrai inviarla on line, la sentenza di inammissibilità del ricorso.
Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale