Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Diritto privato - Casa di 3 piani con giardino è equamente di proprietà di 6 fratelli. Comunione indivisa





Una casa di 3 piani con giardino è equamente di proprietà di 6 fratelli, uno dei quali è mio padre. Attualmente nella casa risiede uno solo dei 6 proprietari, io sono suo nipote e al secondo piano ho ricavato un laboratorio in una stanza. Tutti i proprietari ne sono a conoscenza e nessuno ha avanzato nei miei confronti una richiesta d'affitto. Vorrei che mi chiarisse la situazione riguardo a cosa potrebbe succedere nel futuro se l'anziano che vi risiede, senza moglie e figli, decidesse di andare in una residenza per anziani. Grazie per l'attenzione.



RISPOSTA



Innanzitutto , mi sembra di capire che si tratti di una comunione indivisa, ossia i 6 comproprietari non hanno delle quote delimitate fisicamente, ma sono comproprietari del tutto.

In secondo luogo, il fatto che un comproprietario abbia la residenza presso la suddetta abitazione, non comporta maggiori diritti rispetto agli altri comunisti.

Il giorno che l'anziano residente dovesse decidere di lasciare casa, dal tuo punto di vista, non cambierebbe assolutamente nulla.

La tua posizione cambierà radicalmente, il giorno che i 6 comproprietari decideranno di chiederti un canone di locazione e ti imporranno (sempre che tu voglia restare nell'appartamento) ti versare mensilmente un canone di locazione.
… questo a prescindere dalle scelte di vita dell'anziano residente.

Per il momento, ti consentono tacitamente di occupare gratuitamente l'immobile, quindi si è configurato un rapporto di comodato d'uso gratuito a tempo indeterminato.

E' chiaro che i comproprietari potrebbero decidere diversamente …
A scanso di equivoci, i comproprietari non potranno in nessun modo, chiederti degli arretrati per questo periodo trascorso in comodato d'uso gratuito.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale