Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Esportazione in Cina, operazioni non imponibili a fini IVA





Egregio avvocato,

Vorrei sapere, ho la ditta individuale in Cina, posso io comprare la merce in Italia con partita iva della Cina ma spedire a casa in Italia, con il pagamento di Iva quale mi indicano in fattura, e poi spedire la merce dall'Italia alle persone fisiche in Cina?

Cordiali Saluti



RISPOSTA



Vediamo se ho capito bene quali sono le tue intenzioni.

Tu hai una ditta individuale aperta in Cina, con partita IVA e con sede legale in Cina. Tu hai anche una ditta individuale in Italia, con partita IVA e con sede legale ed operativa in Italia.

Tu vorresti acquistare la merce da un venditore italiano, con la partita IVA cinese. Nessun problema, puoi farlo.

Tu vorresti chiedere al venditore italiano di spedire la merce acquistata, non nella sede legale della ditta in Cina, ma in Italia. Dove per la precisione ??? Nella tua abitazione privata.

Non si può fare assolutamente; è una manovra elusiva per il fisco italiano.

Per il venditore italiano, la cessione della merce alla ditta cinese rappresenta una cessione all'esportazione verso un paese extra UE. Trattasi di operazioni non imponibili a fini IVA.
Le cessioni all’esportazione si possono descrivere come operazioni non imponibili ai fini IVA che generano il “plafond” ovvero il diritto per gli esportatori abituali italiani di acquistare beni in sospensione di imposta, senza il pagamento dell’IVA. L’esportazione consiste nel trasporto e spedizione dei beni fuori dal territorio UE. L'esportazione deve risultare da documento doganale, o da vidimazione apposta dall'ufficio doganale su un esemplare della fattura ovvero su un esemplare della bolla di accompagnamento emessa. In considerazione del diritto al “plafond” (acquisti in sospensione d'imposta) che il venditore italiano acquisisce, vendendo merce ad una ditta cinese, i beni devono essere esportati e devono passare dalla dogana italiana.
Si tratta di cessione all'esportazione, non imponibile ai fini IVA per il venditore italiano, quindi quest'ultimo deve spedire assolutamente la merce in Cina, in quanto l'esportazione deve risultare dal documento doganale.
I beni devono passare in dogana, in quanto la Cina è al di fuori della Unione Europea.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale