Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Sospensione versamento rate mutuo licenziamento





Gentile avvocato sono un lavoratore subordinato, magazziniere, che ha perso il lavoro per giustificato motivo oggettivo nel mese di gennaio 2013, a causa della chiusura della mia azienda. Sono sposato, due figli minorenni ed ho contratto un mutuo per l'acquisto della prima casa.

Posso chiedere la sospensione del versamento delle rate del mutuo in ragione della perdita del posto di lavoro.

Sono disperato, sono senza reddito (l'anno scorso ho guadagnato meno di 15.000 euro lordi, come scritto nel CUD), il finanziamento è pari a 90.000 euro, devo restituire ancora la metà; mi aiuti, cosa devo dichiarare nella domanda da inviare nella mia banca ? Entro quale data è possibile chiedere la sospensione del mutuo ??

Cordiali saluti.



RISPOSTA



E' stato prorogato al 31 marzo 2013, il termine di presentazione delle domande per la sospensione delle rate dei mutui. Gli eventi in base ai quali può essere chiesta l’opportunità della sospensione:

devono verificarsi entro il 28 febbraio 2013, in base al nuovo Accordo firmato dall’Associazione Bancaria Italiana e 13 Associazioni dei Consumatori. Puoi chiedere la sospensione del versamento delle rate del mutuo, in quanto rispettando tutti e tre i requisiti previsti dall'accordo.

In sintesi …

1. Non è possibile richiedere la sospensione per mutui superiori a 150.000 euro (per importi superiori solo se garantito dalla singola Banca);
2. E’ possibile sono per mutui accesi per acquisto, costruzione o ristrutturazione di una prima casa
3. E’ possibile solo per clienti con un reddito che non superi i 40.000 euro annui.

Il diritto ad accedere alla sospensione rata mutuo, sempre nel rispetto delle condizioni sopra indicate, può essere riconosciuto in caso di:

A. Casi di perdita del lavoro per periodi minimi di 30 giorni.
B. Caso di morte o situazioni di non autosufficienza del titolare del mutuo. In quest'ultimo caso, occorre produrre alla banca il certificato rilasciato dall’apposita commissione istituita presso l’ASL competente per territorio che qualifica il mutuatario quale portatore di handicap grave (art. 3 comma 3 legge 5 febbraio 1992, n. 104) ovvero invalido civile (dall’80% al 100%).

La misura della sospensione del mutuo, si applica anche nei confronti dei clienti che presentano ritardi nei pagamenti fino a 90 giorni consecutivi. Le banche aderenti all'iniziativa possono migliorare tali condizioni.

Ti invito ad inoltrare domanda alla tua banca con cui chiedere l’intervento di sospensione previsto dal “Piano Famiglie ABI” per il tuo mutuo erogato per un importo di euro 90.000 per l’ acquisto, costruzione, ristrutturazione di abitazione principale sita nel Comune di____________________ provincia di _________________________ Via ______________________ n° _.
Nella domanda devi dichiarare di essere titolari del mutuo di cui si chiede la sospensione e che il mutuo è stato erogato per l’acquisto, ristrutturazione o costruzione dell’abitazione principale;
Devi indicare la causa per cui chiedi la sospensione del versamento del mutuo; nel tuo caso si tratta della cessazione del rapporto di lavoro subordinato (ad eccezione delle ipotesi di risoluzione consensuale, di risoluzione per limiti di età con diritto a pensione di vecchiaia/anzianità, di licenziamento per giusta causa o giustificato motivo soggettivo, di dimissioni del lavoratore non per giusta causa).
Devi allegare alla tua domanda, la lettera di licenziamento per giustificato motivo oggettivo, cioè per chiusura dell'attività del tuo datore di lavoro.
I moduli sono reperibili presso la tua banca aderente all'iniziativa.

Siamo a disposizione per tutti i chiarimenti del caso.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale