Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Acquisto on line farmaci senza prescrizione medica dall'Inghilterra è legale





Salve,
Vorrei un vostro parere legale in merito all' acquisto in internet di farmaci soggetti a prescrizione medica.
Leggendo i vari forum, vedo confusione.
Vorrei sapere se acquistando un farmaco soggetto a prescrizione presso un sito Internet che spedisce ad es dal Inghilterra o dalla comunità europea, si commette qualche reato e quali siano le conseguenze penali o amministrative. Trattasi di ordini di farmaci per uso personale e non da mettere poi in commercio.



RISPOSTA



Nonostante gli avvertimenti dell'Agenzia Italiana del Farmaco, un italiano può acquistare legalmente farmaci attraverso un sito web inglese ovvero di un altro paese dell'UE ove è consentito vendere medicinali attraverso Internet, anche in assenza di ricetta medica.

CONSIDERA INFATTI QUANTO SEGUE.

1.Nessuna norma dell'ordinamento italiano sanzioni l'acquisto di farmaci on line per uso personale, ma soltanto la vendita. L’art. 6, D.lgs. n. 219/2006 prevede quanto segue: “Nessun medicinale può essere immesso in commercio sul territorio nazionale senza aver ottenuto un’autorizzazione dell’AIFA o un’autorizzazione comunitaria a norma del regolamento (CE) n. 726/2004”. La norma vieta non l’acquisto di farmaci online per uso personale, ma solo la vendita.

2.Vi sono Stati dell’Unione europea come l'Inghilterra ove è consentito vendere medicinali attraverso Internet, senza prescrizione medica.

3.Nel contesto del mercato europea, nessuno potrebbe impedirti di acquistare un bene dal Regno Unito, anche se si tratta di acquisto on line.
Potresti recarti personalmente a Londra … così come acquistare il farmaco on line ! Sussisterebbe violazione del principio comunitario della libera circolazione delle persone e delle merci, principio che consente a chiunque di muoversi liberamente all’interno del territorio dell’Ue. Tanto premesso, nessuna autorità potrebbe impedire al cittadino italiano, una volta recatosi nel Regno Unito e acquistato il farmaco, di farne uso all’interno del territorio italiano.

4.Non è prevista nemmeno una norma italiana che sanzioni la “detenzione” di farmaci acquistati all’estero.

5.In caso di acquisto di farmaco on line, si applicherebbe la legge dello Stato straniero in quanto la legge italiana prevede che ai contratti tra soggetti privati situati in due luoghi diversi si applica la normativa dello Stato ove il contratto è stato concluso, che è quella dove il venditore ha avuto conoscenza dell’ordine da parte del cliente (lettura dell'ordine di acquisto del cliente italiano).

Art. 1326 del codice civile. Conclusione del contratto.

Il contratto è concluso nel momento in cui chi ha fatto la proposta ha conoscenza dell'accettazione dell'altra parte.
L'accettazione deve giungere al proponente nel termine da lui stabilito o in quello ordinariamente necessario secondo la natura dell'affare o secondo gli usi.


Tanto premesso la condotta del cittadino italiano che acquista on line, dall'Inghilterra o da uno Stato ove la vendita dei farmaci on line, è legale alcuni farmaci senza prescrizione medica, non è assoggettata ad alcuna sanzione né penale né amministrativa.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale