Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Il figlio beneficiario della donazione deve pagare la badante della mamma





Riepilogo della situazione casa di cui abita mia madre e io. dopo la morte di mio padre la casa e' andata in successione di quote visto che era di tutti e due i mie genitori , una parte a mia madre e altre parti a me e ai mie fratelli. Dopo alcuni anni mia madre mi ha donato sulla sua quota un terzo a me con la donazione , dove sulla donazione c'e scritto gratuitamente e senza obbligo di alcun che, c'e anche il valore che ammonta a 34.000 euro fatta nel 2002, senza ledere le quote legittime spettanti ad altri eredi fratelli. Il Problema é che mia madre anziana non autosufficente adesso ha bisogno della badante , ma con la pensione non puo provvedere. possono obbligarmi i mie fratelli a provvedere da solo per le spese avendo fatto mia madre la donazione di una quota ? la casa e' indivisibile al momento , ha due bagni si potrebbe dividere ma naturalmente porta dei costi di muratura ecc e di frazionamento ecc grazie



RISPOSTA



Confermo quanto ti è stato riferito dai tuoi fratelli, con una precisazione fondamentale.
Il donatario è tenuto, con precedenza su ogni altro obbligato, a sostenere i costi della badante resasi necessaria al donante, ai sensi dell'articolo 437 del codice civile. Per quanto concerne il quantum, la prestazione dovrà avvenire nei limiti del valore della donazione tuttora esistente nel patrimonio del donatario-debitore, come previsto dal successivo articolo (articolo 438 del codice civile).

Art. 437 del codice civile. Obbligo del donatario.

Il donatario è tenuto, con precedenza su ogni altro obbligato, a prestare gli alimenti al donante, a meno che si tratti di donazione fatta in riguardo di un matrimonio o di una donazione rimuneratoria.


In concreto, fino alla quota di 34.000 euro circa, toccherà a te sostenere i costi della badante.
Superato il limite del valore della donazione di cui hai beneficiato, provvederanno tutti i figli, in proporzione delle loro risorse economiche, al pagamento della badante ed al sostentamento dell'anziana madre.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale