Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Mancato pagamento delle provvigioni, fatture occultate




 

Giorgio da Salerno:

Salve. Sono un agente di commercio plurimandatario con un contratto ventennale con una industria.
Solo oggi, per puro caso fortuito, vengo a conoscenza di un enorme quantità di fatture relative ad un cliente direzionale ,per il quale, come da contratto, ricevo regolare provvigione, che mi vengono sistematicamente occultate.
Ho in mie mani decine e decine di DDT relative al 2009 a cui segue, naturalmente, regolare fattura a me occultata.
Per gli anni pregressi ho solo la certezza ma nessuna prova cartacea. Posso richiedere il pagamento delle provvigioni spettantemi e a partire da quanti anni addietro???
Quali sono le mie armi???
Posso chiedere il recesso per giusta causa???
Sperando di essere stato esaustivo e non prolisso, saluto cordialmente.

 

RISPOSTA

Hai diritto al pagamento delle provvigioni, relative alle fatture occultate, laddove hai la possibilità di dimostrare, con il documento di trasporto o con altra documentazione equipollente, l'avvenuta conclusione delle trattative.
Il contratto, ai sensi dell'articolo 1372 del codice civile, ha forza di legge tra le parti e va, pertanto, rispettato; se nelle disposizioni contrattuali è previsto il tuo diritto alla provvigione, il mandante non può sollevare alcuna eccezione giuridica.

Per avere diritto alle provvigioni, relativamente agli anni pregressi, è indispensabile, tuttavia, la prova cartacea; in mancanza di quest'ultima, il Tribunale non condannerebbe mai, il mandante/rappresentato, al pagamento delle provvigioni, anzi, rigetterebbe la tua domanda risarcitoria, condannandoti, inoltre, al pagamento delle spese processuali.
Il diritto di richiedere il pagamento delle provvigioni si prescrive in 10 anni, ai sensi dell'articolo 2934 del codice civile; si tratta del termine ordinario di prescrizione dei diritti.

Puoi risolvere il contratto di mandato con rappresentanza, ai sensi dell'articolo 1453 del codice civile (risoluzione del contratto per inadempimento). La controparte contrattuale, infatti, è inadempiente, nei tuoi confronti, essendo venuta meno alle obbligazioni, previste nel contratto, relative al pagamento delle provvigioni.

Mi chiedi quali siano le armi a tuo favore previste dall'ordinamento giuridico: devi rivolgerti ad un avvocato e citare in giudizio il mandante, per chiedere il pagamento delle provvigioni e la risoluzione del contratto di mandato per inadempimento, oltre al risarcimento dei danni subiti e al pagamento delle spese processuali sopportate.
Il giudice, con sentenza, condennerà la società/ditta inadempiente, sciogliendo il relativo contratto.
Sono a tua disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti.

 

 

 

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale