Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Diritto privato - Estinzione dell’usufrutto per non uso dell’usufruttuario



Giuseppe da Varese:



l'usufrutto si può estinguere per prescrizione per il non uso continuato per 20 anni del bene.
in cosa consiste il "non uso" ? O meglio come il proprietario può dimostrare il " non uso " del bene da parte dell'usufruttuario?
E se il " non uso " è dimostrabile come avviene l'estinzione del diritto e con quali costi?



RISPOSTA



Il “non uso” del bene consiste nel mancato esercizio del diritto soggettivo collegato al bene stesso.
Mi spiego meglio: il diritto dell’usufruttuario consiste nella facoltà di godere e utilizzare il bene, facendo propri i frutti naturali o civili (ad esempio il canone di locazione), senza mutare la destinazione economica dell’oggetto dell’usufrutto.
“Non usare il bene” significa quindi, non trarne alcun godimento, non avere la disponibilità materiale del bene.
Facciamo degli esempi: nel caso di usufrutto del fondo agricolo, il “non uso” consiste nella mancata coltivazione del terreno e nella mancata percezione dei frutti.
Nel caso di immobile urbano, il “non uso” consiste nella mancata occupazione dell’immobile (l’usufruttuario non ha nemmeno concesso in locazione l’appartamento).
Il proprietario può dimostrare il “non uso” del bene, a mezzo di testimoni o di dichiarazioni scritte dell’usufruttuario.
L’estinzione del diritto di usufrutto deve essere dichiarata con sentenza dal Tribunale.
Il nudo proprietario quindi, deve citare in giudizio, l’usufruttuario che non ha utilizzato il bene per 20 anni, al fine di ottenere una sentenza favorevole.
Deve quindi sopportare le spese legali del processo civile.
Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale