Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Contratti - Contratto di pubblicità rinnovabile tacitamente



Valentino da Milano:



Buongiorno, un anno fa' ho firmato un contratto CON DUE FIRME PER LA PUBBLICITA' SU UN GIORNALE. A DISTANZA DI UN ANNO SI FA RISENTIRE IL VENDITORE E IO GLI DICO CHE NON MI INTERESSA PIU' IL LORO SERVIZIO PER QUEST'ANNO. lUI MI DICE DI AVVISARE CON UNA MAIL CHE NON SONO PIU' INTERESSATO E TUTTO APPARENTEMENTE FINISCI LI'. sE NON FOSSE CHE QUALCHE GIORNO DOPO MI ARRIVA A CASA UNA RACCOMANDATA CON SCRITTO CHE ANCHE PER QUEST'ANNO ERO OBBLIGATO A PAGARE LA PUBBLICITA' SUL GIORNALE IN QUANTO NEL CONTRATTO VI ERA UNA CLAUSOLA DI TACITO RINNOVO, DI CUI NATURALMENTE IO NON NE SAPEVO NULLA. hO VERIFICATO CHE SUL CONTRATTO VI E' LA CLAUSOLA E CHE SE VOLEVO DISDIRE IL SERVIZIO AVREI DOVUTO MANDARE UNA RACCOMANDATA ALMENO 90 GIORNI PRIMA. MI SONO SENTITO RAGGIRATO E PRESO IN GIRO HO CHIAMATO E HO SCRITTO UNA RACCOMANDATA DICENDO CHE PER ME LA CLAUSOLA NON ERA VALIDA IN QUANTO IL VENDITORE HA OMESSO DI PARLARMENE, E IN PIU' CHE NON AUTORIZZAVO LA PUBBLICAZIONE DI NESSUNO DEI MIEI DATI PERSONALI (N° DI TELEFONO E QUANTALTRO) SUL LORO GIORNALE. vOI COSA NE PENSATE? COME MI DEVO COMPORTARE? POSSONO PROCEDERE ALLA PUBBLICAZIONE DEI MIEI DATI PERSONALI CONTRO IL MIO VOLERE? DEVO PAGARE O NO? LA SOMMA NON E' MOLTO, 300,00 €, MA E' UNA QUESTIONE DI PRINCIPIO, QUESTE FURBATE DI BASSO SPESSORE SONO ODIOSE. gRAZIE CORDIALI SALUTI



RISPOSTA



Mi dispice, ma non è possibile fare assolutamente nulla. Hai firmato il contratto e, pertanto, sussiste una presunzione assoluta (ossia senza la possibilità di dare una prova contraria) di conoscenza del contenuto e delle clausole del documento.
La revoca inviata per e-mail, è inefficace.
Il venditore è autorizzato a continuare a pubblicare i tuoi dati personali, in quanto è stato autorizzato a farlo, al momento della firma del contratto, e l'autorizzazione è stata rinnovata tacitamente, insieme alle altra disposizioni e obbligazioni contrattuali.
La furbata del venditore è ai limiti del legale; non può essere tuttavia, considerata come una truffa. Non esiste un giudice che condannerebbe per truffa il venditore, in quanto il tuo comportamento non è esente da colpa (avresti dovuto leggere bene il contratto e le sue clausole).
Anche in considerazione dell'importo esiguo di 300,00 euro, ti consiglio di lasciar perdere la vicenda; rivolgerti ad un avvocato, comporterebbe spese superiori al corrispettivo previsto dal contratto, e il giudice molto difficilmente ti darebbe ragione.
Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale