Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Posti riservati nei concorsi comunali per personale interno





Salve avvocato, in riferimento ad un bando di concorso comunale per n. 2 posti di Istruttore Direttivo cat. D1 di cui uno riservato al personale interno (progressione di carriera ai sensi dell'art. 24 del D.lgs 150/2009) si pongono le seguenti domande:

1)si può inserire la pregiudiziale nel bando del possesso della categoria C nell'ente di appartenenza per poter concorrere per il posto riservato???? 
2)può concorrere al posto riservato chi, nello stesso ente, è in possesso del titolo di accesso dall'esterno (come prescrive la legge), ma è inquadrato nella categoria giuridica B3 (anche se di fatto svolge mansioni superiori, ma non ha presentato ancora nessun ricorso al giudice del lavoro per vedersele riconosciute)?????
3)oltre all'interpretazione dell'Anci sul D.lgs n° 150/2009 in base alla quale solo il personale di categoria C può partecipare al concorso riservato di categoria D1, ci sono delle sentenze di Tar/Consiglio di Stato che hanno trattato tale problematica o appositi pareri dell'Aran??



RISPOSTA



L'Aran ha trattato la problematica ma senza particolari approfondimenti. Né ci sono sentenze, per un motivo molto semplice: a causa dell'incidenza massima della spesa del personale pari al 50% di quella corrente, del patto di stabilità, del tetto di spese del personale del 2009 e del turn over al 40%, i comuni praticamente non fanno più assunzioni !!!
Di conseguenza sarà assai raro, d'ora in avanti, che il Tar possa pronunciarsi su di un bando per un concorso pubblico con posti riservati agli interni.
… come dire le occasioni sono davvero poche !!!

http://www.aranagenzia.it/araninforma/index.php/ottobre-2011/48-attualita/152-comparto-degli-enti-pubblici-non-economici-un-definitivo-chiarimento-sulle-regole-applicabili-in-materia-di-progressi

Conosco le linee Guida ANCI del 4 Febbraio 2010

“E' scritto: in particolare, ai sensi del comma 1 dell’art. 31, le amministrazioni adeguano i propri ordinamenti ai principi desumibili dall’art. 24, commi 1 e 2, secondo il quale la copertura dei posti disponibili nella dotazione organica avviene attraverso concorsi pubblici, “con riserva non superiore al cinquanta per cento a favore del personale interno, nel rispetto delle disposizioni vigenti in materia di assunzioni”. L'attribuzione dei posti riservati al personale interno è finalizzata a riconoscere e valorizzare le competenze professionali sviluppate dai dipendenti, in relazione alle specifiche esigenze delle amministrazioni.

In secondo luogo, occorre chiarire l’ammissibilità o meno alla riserva dei dipendenti interni collocati in categoria non immediatamente inferiore a quella per la quale l’Amministrazione bandisce il concorso (a titolo esemplificativo, l’ammissibilità di dipendenti interni collocati in categoria B a concorsi per l’assunzione di categoria D). Per risolvere tale dubbio interpretativo occorre richiamare le finalità generali sottese alle progressioni di carriera. Il legislatore, così come recita il comma 2 dell’art. 24 del D. Lgs. n. 150/2009, ha espressamente finalizzato l'attribuzione dei posti riservati al personale interno a “riconoscere e valorizzare le competenze professionali sviluppate dai dipendenti, in relazione alle specifiche esigenze delle amministrazioni”; orbene, tali competenze professionali, che danno titolo a godere della riserva stessa, devono evidentemente essere connesse al posto per il quale si bandisce il concorso; alla luce di ciò, dunque, appare verosimile che le stesse possano essere state maturate solo dal personale che abbia esercitato mansioni afferenti alla categoria immediatamente inferiore rispetto a quella per la quale si bandisce il concorso.
D’altronde, una lettura sistematica del nuovo art. 52 del D. Lgs. n. 165/2001 sembra confermare tale interpretazione; il nuovo art. 52, recente la “Disciplina delle mansioni”, infatti, definisce, dal momento dell’assunzione del pubblico dipendente, il relativo percorso di evoluzione professionale, che può essere orizzontale (all’interno della stessa area) e verticale (tra aree); tale percorso non può che essere sequenziale, coerentemente con l’assetto complessivo del vigente ordinamento professionale”.

Il concorso interno con riserva di posti fino al 50% ha sostituito le progressioni economiche verticali, per quanto riguarda il personale interno. Per tale motivo, esattamente come il dipendente categoria di classificazione B, non poteva, a seguito di progressione verticale, divenire categoria D, adesso non potrebbe avvalersi della riserva di posto per la posizione economica D1.
La riserva di posti nei concorsi pubblici segue la stessa logica delle progressioni verticali, ossia la logica del passo alla volta … da B a C e poi a D.
Questo principio fino ad ora, non è mai stato messo in discussione.

Tanto premesso, rispondo alle tue domande.

1)Si può inserire, purché sia motivata da esigenze funzionali dell'ufficio e da presupposti premiali per il personale della categoria di classificazione immediatamente inferiore.
2)Assolutamente no. Occorre prima la sentenza di condanna del giudice del lavoro, ai sensi dell'articolo 2103 del codice civile, all'inquadramento nella categoria superiore del dipendente che ha svolto stabilmente mansioni superiori.
3)No … e dubito che ce ne saranno da qui a breve, visto l'impossibilità di procedere ad assunzioni per tutte le amministrazioni pubbliche nel medio periodo.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale