Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Pignoramento contratto di leasing bene mobile nautico





Egregi signore e signori,

abbiamo venduto un bene mobile nautico (€ 300.000,00) tramite una societá leasing a una ex nuova creata societá (chiamiamola "utilizzatrice") nel 2009, la quale é diventata utilizzatrice del bene mobile di proprietá della soc. leasing.

Inoltre nello stesso momento avevamo stipulato con la soc. utilizzatrice un contratto privato di collaborazione, nel quale era previsto che la ns. societá per 4 anni garantiva all'utilizzatrice il ns. servizio professionale per : conduzione del natante, manutenzione del natante e gestione delle prenotazioni degli ospiti da trasportare. Per questo ns. impegno era stato accordato un pagamento annuo di ca. € 30.000,00.
Abbiamo emesso la prima fattura (che non é stata contestata) e dopo due mesi di attesa abbiamo sospeso la ns. prestazione e tramite il ns. legale abbiamo attivato la procedura legale di pignoramento.

La societá utilizzatrice (due soci con due ulteriore societá) non ha presentato il bilancio del primo anno di lavoro entro il limite massimo di settembre. Nelle altre due societá abbiamo visto che la situazione é "societá in liquidazione".

Il ns. legale ci informa che la legge italiana non prevede il pignoramento eventuale di un contratto leasing (questo per eventualmente riavere il bene mobile)!

La ns. domanda:

È possibile pignorare le "rate" del contratto leasing??, cioé gli importi di ogni rata? Cosa potete consigliarci?

Grazie e in attesa di Vs. notizie

Cordialmente



RISPOSTA



In sintesi, avete venduto un bene mobile nautico alla società di leasing Alfa che, in seguito, ha concesso in leasing l’imbarcazione medesima, alla società utilizzatrice Beta.

Al tempo stesso, avete firmato un contratto con la società Beta, a mezzo del quale avete garantito determinati servizi di manutenzione ( … e non solo) a fronte di un corrispettivo pari a 50.000 euro annui.

Si tratta di tre rapporti giuridici indipendenti e autonomi, da non confondere tra loro:

Beta deve versare ad Alfa la rata del leasing.
Beta deve versare a vostro favore, il corrispettivo della manutenzione.
Alfa deve versare a vostro favore il corrispettivo dell’imbarcazione, pari a 400.000 euro.

Tanto premesso, quanto affermato dal vostro legale corrisponde al vero, in quanto il bene mobile nautico non potrebbe essere pignorato, essendo di proprietà di Alfa e non di Beta (il bene attualmente è soltanto nella disponibilità di Beta che lo utilizza in ragione del contratto di leasing, ma è intestato ad Alfa). Se l’imbarcazione fosse stata già riscattata da Beta, essa potrebbe essere sottoposta al procedimento di pignoramento, in ragione del vostro credito nei confronti di Beta, pari a 50.000 euro.

Mi chiedi se sia possibile pignorare le rate del contratto di leasing ?? La risposta è assolutamente negativa, in quanto non è possibile confondere i tre rapporti giuridici sopra elencati; Beta deve versare le rate ad Alfa, in ragione di un rapporto giuridico sorto esclusivamente tra Beta e Alfa, estraneo alla vostra sfera giuridica. Non potreste pignorare le rate del leasing inoltre, perché tali importi in denaro spettano ad Alfa e la società Alfa non si è mai resa inadempiente nei vostri confronti. Non potete esercitare il vostro diritto di credito, in maniera sfavorevole per Alfa, non potete intraprendere un procedimento di espropriazione, idoneo a ledere gli interessi della società Alfa che, fino ad ora, ha sempre rispettato i patti intercorsi tra di voi e non si è mai resa inadempiente nei vostri confronti.
Le rate del leasing spettano di diritto ad Alfa e soltanto ad Alfa, quindi non possono essere pignorate in ragione di un inadempimento di Beta, relativo ad un rapporto giuridico sorto tra voi e la società utilizzatrice Beta.

Cosa fare allora ??? Le società di capitali che fanno ricorso al leasing come Beta (immagino che Beta sia una SRL, giusto ???), sono delle scatole completamente vuote, dei marchingegni truffaldini ideati per approfittare della buona fede altrui, non onorando i debiti contratti, relativi agli affari conclusi, durante l’attività societaria; al momento giusto, queste società danno inizio alla fase della liquidazione societaria, facendo “calare il sipario” e lasciando i creditori “a bocca asciutta”.
La società Beta non avrà nemmeno un bene intestato, tutti i beni utilizzati da Beta saranno stati acquisiti con contratti di leasing; Cosa pignorare a Beta ??? praticamente nulla !!!
Non bisogna concludere alcun affare con questa tipologia di società.
Per eccesso di zelo, ti consiglio di intraprendere, con il tuo avvocato, il procedimento di pignoramento nei confronti di Beta, ma se Beta è una SRL (come penso), probabilmente, non riuscirete ad ottenete assolutamente nulla, al termine dell’espropriazione forzata.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti.

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale