Questo sito utilizza i cookies per gestire la navigazione ed altre funzioni

L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Modello di richiesta annullamento in autotutela cartella esattoriale Tarsu – Tares, Equitalia





Gentile avvocato, mi aiuta a scrivere un'istanza di autotutela da inviare ad Equitalia per delle cartelle esattoriali Tarsu - Tares, mai notificate alla sottoscritta e per cartelle relative ad un avviso di accertamento IRPEF, notificati presso la mia residenza oltre i termini di prescrizione. La cartella esattoriale Tarsu non è stata notificata per compiuta giacenza presso l'ufficio postale, come previsto dalla legge del 1982. Vorrei precisarlo …
Grazie, resto in attesa di un suo riscontro.



RISPOSTA



All’Agente della riscossione ________________________

ANNULLAMENTO IN AUTOTUTELA CARTELLE ESATTORIALI

Il/La
sottoscritto/a……….……………………………………….…
nato/a a………………………………….…………… Prov…………….…il ……./…./….…….
C.F. ……………………………..…… residente in………………………………
Prov…………
Via/Piazza……………………………………….……… n. …………….. C.A.P. ……………..
Telefono ………………………………………………………. fax ………………..……….…….
email …………………………………………………

In proprio

Relativamente ai debiti contenuti nel/negli atto/i sotto indicato/i
Allegare le cartelle esattoriali.

Tipo atto

Data di notifica

1.Cartella esattoriale Tarsu 2005
Non notificata
2.Cartella esattoriale avviso di accertamento anno XXXXX
xx/xx/xxxx

FA PRESENTE QUANTO SEGUE

Non ho ricevuto alcuna notifica presso la mia residenza anagrafica, circa l'atto di cui al numero 1, in violazione di quanto previsto dall'articolo 26 DPR 602 del 1973. Tale norma prevede quanto segue: “La notificazione della cartella al contribuente e' eseguita dai messi notificatori dell'esattoria o dagli ufficiali esattoriali ovvero dagli ufficiali giudiziari e nei comuni che non sono sede di pretura, dai messi comunali e dai messi di conciliazione. Alla notificazione in comuni non compresi nella circoscrizione esattoriale provvede l'esattore territorialmente competente, previa delegazione da parte dell'esattoria che ha in carico il ruolo. La notificazione puo' essere eseguita anche mediante invio, da parte dell'esattore, di lettera raccomandata con avviso di ricevimento. La notificazione si ha per avvenuta alla data indicata nell'avviso di ricevimento sottoscritto da una delle persone previste dal comma successivo.
Quando la notificazione della cartella di pagamento avviene mediante consegna nelle mani proprie del destinatario o di persone di famiglia o addette alla casa, all'ufficio o all'azienda, non e' richiesta la sottoscrizione dell'originale da parte del consegnatario”.


La suddetta norma prevede altresì, il seguente obbligo per l'esattore: “L'esattore deve conservare per cinque anni la matrice o la copia della cartella con la relazione dell'avvenuta notificazione o l'avviso di ricevimento ed ha l'obbligo di farne esibizione su richiesta del contribuente o dell'amministrazione”.

Riguardo la cartella esattoriale di cui al punto 2, essa è annullabile in autotutela in quanto il relativo avviso di accertamento è stato notificato nel 2012, in violazione dei termini di prescrizione delle pretese dell'agenzia delle entrate. L'art. 43 del DPR 600/73 stabilisce che, per le imposte sui redditi, l'avviso deve essere notificato entro il 31.12 del quarto anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione, o quinto anno successivo in ipotesi di omessa dichiarazione. Analoga disposizione è contenuta nell'art. 57 del DPR 633/72, con riferimento all'IVA.

Tanto premesso, si chiede l'annullamento in autotutela delle cartelle esattoriali di cui ai punti 1 e 2, allegate alla presente istanza. Si resto in attesa di un vostro gentile riscontro.

LUOGO DATA FIRMA

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI (art. 13 D. Lgs. 30.6.2003 n. 196)

L’interessato dichiara di essere stato informato che il trattamento dei dati personali raccolti con la presente dichiarazione, ivi compresi quelli contenuti nei relativi allegati,
è finalizzato esclusivamente all’istruttoria e al perfezionamento della pratica stessa. I dati potranno essere trattati con strumenti elettronici e non, nei modi e nei limiti necessari per perseguire le predette finalità e comunque nel rispetto della normativa vigente in materia di protezione dei dati personali.
Il conferimento delle informazioni richieste è facoltativo ma necessario in quanto l’eventuale rifiuto da parte dell’interessato a fornirle comporta l’impossibilità di evadere
la pratica. Eventuali recapiti forniti dall’interessato (posta elettronica, telefono, fax, indirizzo) potranno essere utilizzati dalla società per comunicazioni successive in risposta alla presente dichiarazione.
I dati trattati potranno essere comunicati agli enti creditori di volta in volta interessati
per le necessarie verifiche.

Luogo _____________ Data _____________________

Firma dell’interessato
_________________________

Paga la tua consulenza

Inserisci il Costo

Easy Joomla Paypal Payment / Donations Module

Cerca Consulenza legale